Cisl: in attesa dello sblocco per i pagamenti dei dipendenti della Provincia di Isernia e delle motivazioni di tale ritardo

1057

A seguito dell’assemblea del personale dipendente della Provincia di Isernia la Cisl Fp si è prontamente attivata presso la locale Prefettura ed ha ottenuto un tavolo di mediazione che S.E. ilPrefetto ha gentilmente concesso in meno di 24 ore per il giorno 12 giugno 2014. A tale tavolo, originariamente richiesto per audire le rappresentanze sindacali e la delegazione eletta dall’assemblea, hanno partecipato anche il Presidente e due dirigenti della Provincia di Isernia. Dall’incontro è emerso che ledifficoltà al pagamento degli stipendi scaturiscono da più situazioni che vanno dalle ritardate e minori rimesse finanziarie dello Stato fino alle mancate disponibilità della Tesoreria dell’ente Provincia, dovute a diverse motivazioni di cui non è dato capire l’eventuale nesso di causa-effetto. Alla richiesta della parte sindacale circa la effettiva capacità della Tesoreria a soddisfare l’esigenza e  la tempistica per il pagamento degli emolumenti veniva riferito che oggi (venerdì 13 giugno) si sarebbe riunito il Consiglio di Amministrazione della Società Bancaria titolare del Servizio Tesoreria della Provincia di Isernia che avrebbe potuto sbloccare la situazione anche lunedì/martedì prossimi. Nel restare in attesa di tali termini ma anche in attesa dell relazione che la Provincia di Isernia, come richiesto dal tavolo istituzionale, dovrà produrre per chiarire meglio i motivi che hanno condotto allo stato di fatto, si comunica che trascorsi tali terminisenza risposte positive alle istanze rappresentate si procederà secondo le procedure richieste e concordate nell’assemblea del personale. Con l’occasione, rilevato che ancora una volta sono stati affissi, presso i lettori badge marcatempo, comunicati privi di firma ma riferiti alle attività delle rappresentanze sindacali, si
CHIARISCE
che la scrivente non ha MAI delegato alcuna figura a rappresentarla e ad emettere comunicati a mezzo stampa o a mezzo affissione inerenti le proprie iniziative e relazioni in questo ente. E non ha mai intrapreso accordicon la parte datoriale che non siano quelli dettati dai principi di trasparenza e lealtà, nonché regolati dalle relazioni sindacali, che sono posti alla conoscenza del personale dipendente appartenente al comparto Enti Locali tramite regolare verbalizzazione degli incontri di contrattazione decentrata. Pertanto si disconoscono documenti e/o volantini,privi della propria firma,che vengono diffusi tra i lavoratori all’interno dell’ente Provinciaecomunque si dissocia dai contenuti, dagli apprezzamenti e dai giudizi eventualmente  spressi e lesivi nei confronti di terzi.

Resp. Regionale dr.Ettore Cibelli
per la Cisl Fp

Commenti Facebook