Milleproroghe: Gli emendamenti sulla scadenza degli appalti alla luce del Dl proposti dall’Anci Molise

169

In data 31 dicembre 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 323, il Dl 183/2020 Subappalto – Articolo 105 Dlgs 50/2016 Con l’entrata in vigore del Dl 183/2020 Milleproroghe:

• viene sospeso fino al 31 dicembre 2021 l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori, così come previsto dal comma 6 «obbligo di indicazione della terna di subappaltatori in sede di offerta, qualora gli appalti di lavori, servizi e forniture siano di importi pari o superiori alle soglie di cui all’articolo 35, indipendentemente dall’importo a base di gara, riguardino le attività maggiormente esposte al rischio infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell’articolo 1 della legge 190/2012»;

• solo fino al 30 giugno 2021, in deroga al comma 2, il subappalto sarà indicato dalle stazioni appaltanti nel bando di gara e non potrà superare la quota del 40 per cento dell’importo complessivo del contratto dei lavori, servizi e forniture. Anticipazione sul prezzo Dlgs 50/2016, articolo 35, comma 18 – Articolo 207 comma 1 del Decreto Rilancio (Dl 34/2020) È estesa la possibilità di aumentare la percentuale dell’anticipazione sul prezzo al 30 per cento e fino al 31 dicembre 2021 nel limite delle disponibilità di bilancio con riferimento alla prima annualità.

Avvio progettazione senza finanziamento dell’opera (Sblocca cantieri) È estesa la possibilità fino al 31 dicembre 2021 di progettare e avviare le procedure di affidamento anche in caso di finanziamenti limitati alla sola progettazione, senza attendere di avere la copertura dell’intera spesa prevista nel quadro economico.

Appalto integrato per lavori di manutenzione (Sblocca cantieri) È ampliato l’arco temporale fino al 31 dicembre 2021, sui contratti di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, a cui fanno eccezione gli interventi di manutenzione straordinaria che prevedono il rinnovo o la sostituzione di parti strutturali delle opere o di impianti. Potranno essere affidati, nel rispetto delle procedure di scelta del contraente (come previste dal Dlgs 50/2016), sulla base del progetto definitivo costituito almeno da una relazione generale, dall’elenco dei prezzi unitari delle lavorazioni previste, dal computo metrico-estimativo, dal piano di sicurezza e di coordinamento con l’individuazione analitica dei costi della sicurezza da non assoggettare a ribasso.

L’esecuzione dei lavori può prescindere dall’avvenuta redazione e approvazione del progetto esecutivo.

Commenti Facebook