Donne e scienza/ Maria Benedetta Donati tra le scienziate firmatarie della lettera al Presidente incaricato Mario Draghi

171

Le “Top Italian Women Scientists”, un club costituitosi all’interno di Fondazione ONDA, ricordano l’importante ruolo femminile in ambito scientifico

La competenza, la passione per la ricerca, l’impegno verso la salute dei cittadini, sono le caratteristiche ricordate nella lettera che le Top Italian Women Scientists, nell’ambito della Fondazione Osservatorio Nazionale Salute della Donna e di Genere (ONDA), hanno inviato al Presidente incaricato Mario Draghi in occasione della “Giornata internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza

Il documento, che vede anche la firma della professoressa Maria Benedetta Donati, Responsabile del Biobanking Centre dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli e membro delle Top Italian Women Scientists, sottolinea l’importante ruolo femminile in ambito scientifico.

Dopo una serie di proposte operative sui principali temi della ricerca scientifica e della salute nel nostro Paese, la lettera conclude: “Come gruppo di scienziate con conoscenze multidisciplinari in campo biomedico è stato espresso il desiderio che queste proposte possano essere prese in considerazione ed essere parte integrante di indirizzi, che sarebbero spesso migliori, se soltanto l’ascolto fosse indirizzato a una pluralità dove le competenze femminili sono sotto stimate”.

L’IRCCS Neuromed

L’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Neuromed di Pozzilli (IS) rappresenta un punto di riferimento a livello italiano ed internazionale per la ricerca e la terapia nel campo delle malattie che colpiscono il sistema nervoso. Un centro in cui i medici, i ricercatori, il personale e gli stessi pazienti formano una alleanza rivolta a garantire il miglior livello di assistenza possibile e cure all’avanguardia, guidate dagli sviluppi scientifici più avanzati.

Commenti Facebook