730 precompilato dal 2015: Arriverà a casa per pensionati e dipendenti

1137

 Il Consiglio dei Ministri del 30 ottobre ha definitivamente approvato la misura, in attuazione della delega fiscale. Il nuovo Dlgs di semplificazione fiscali riguarda anche altre novità. Il nuovo 730 precompilato riguarda i lavoratori dipendenti e pensionati. Scatta dal 2015 sui redditi 2014. I moduli compilati con i redditi e le «poste» di reddito principali dovranno infatti essere resi disponibili «on line» entro il 15 aprile.  Il consiglio dei ministri ha anche approvato il regolamento per destinare parte dell’otto per mille alle scuole. In particolare, i fondi potranno essere destinati alla sicurezza e agli adeguamenti antisismici degli edifici scolastici.Le novità riguardano:  il bonus energia (stop alla comunicazione alle Entrate per i lavori ammessi alla detrazione che proseguono per più periodi di imposta),  i rimborsi Iva (azzerati gli adempimenti per i rimborsi fino a 15.000 euro – ora la soglia è di 5.000 euro) fino ai limiti tolti all’ammontare dei rimborsi in favore dei contribuenti “non a rischio” per i quali non è più necessaria la prestazione della garanzia a favore dello Stato.  E’ prevista anche una detrazione forfetaria del 50% per prestazioni sia per le prestazioni di pubblicità che di sponsorizzazione per associazioni senza scopo di lucro, quelle sportive dilettantistiche, le pro-loco. Si potrà, infine detrarre l’Iva sulle spese di rappresentanza sostenute per l’acquisto di beni che hanno un costo “unitario” fino a 50 euro (ora era fino a 25,82 euro) uniformando la norma a quella delle imposte sui redditi.

Commenti Facebook