Panichella: “Non si pagherà canone di occupazione del suolo pubblico per gli interventi con cappotti termici di profondità non superiore a 25 cm”

160

Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Campobasso, svoltosi la scorsa settimana, è stata approvata la proposta di deliberazione concernente le modifiche apportate al Regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, ai sensi della Legge 160/2019 articolo 1 commi 816-839 e 846-847.

Una delibera che al suo interno prevede una serie di interventi tra i quali, come ha specificato l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella, uno dei più interessanti e richiesti è quello che determina e fa rientrare tra le occupazioni di suolo pubblico non assoggettabili al canone, adesso anche le occupazioni con cappotti termici di profondità non superiore a 25 cm.

“L’installazione di un cappotto termico è tra gli interventi trainanti del decreto Rilancio e questa opera permette di accedere all’Ecobonus al 110%. – ha specificato l’assessore Panichella – Con questa modifica che abbiamo voluto apportare al Regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione, chi dovrà, per la costruzione di un cappotto termico occupare il suolo pubblico per una profondità di non oltre i 25 cm, non dovrà pagare alcuna tassa o canone di occupazione.

Come Amministrazione – ha aggiunto Panichella – abbiamo valutato di incentivare e soprattutto agevolare operazioni che possano portare intanto migliorie agli edifici esistenti sul territorio cittadino permettendo, al contempo, ai cittadini di accedere più speditamente all’Ecobonus, al fine così di rafforzare un circuito economico e produttivo messo in moto proprio con il decreto Rilancio.”

Commenti Facebook