Fitel Molise, Roberto Passarella è il nuovo Presidente

192

Roberto Passarella è stato nominato nuovo presidente della FITeL Molise, la Federazione che promuove lo sviluppo delle attività artistiche, culturali, sportive e del turismo sociale, durante i lavori del congresso regionale di sabato scorso, 27 marzo, tenutisi nella sede della Capit Molise in via Mazzini a Campobasso. Passarella, già presidente diversi anni fa, sostituisce Alfredo Antonio Ceresetto.

Nell’ambito del nuovo congresso è stato richiesto l’intervento dei sindacati Cisl, Cgil e Uil per la sostituire il presidente Ceresetto, giunto alla fine del suo mandato della durata di quattro anni con l’avvento di un responsabile, a turno, di un esponente sindacale. Questa volta è toccato alla Cisl, come disposto dal consiglio nazionale FITeL, con la nomina di Passarella che ritorna dopo otto anni. Lo stesso consiglio è formato dalla rappresentanza di ogni sindacato più tre presidenti dei Cral o Circoli affiliati oltre al presidente per un totale di sette persone che rappresentano il comitato di presidenza. Con questo nuovo corso, si auspica che nuovi circoli, Cral, associazioni possano affiliarsi ad un ente nazionale di promozione sociale al fine di ottenere quanto previsto dalle norme del terzo settore.

La FITeL è stata costituita nel 1993 per iniziativa delle Confederazioni Sindacali Cgil, Cisl e Uil, per valorizzare le esperienze associative dei Circoli Ricreativi Aziendali e di altre Associazioni e Enti che abbiano come finalità la promozione delle attività del tempo libero e rappresenta, l’associazionismo che trae origine dell’articolo 11 della legge 300/1970, che ha promosso e tutela i Circoli Ricreativi Aziendali dei Lavoratori (CRAL) e dal 1998, anche il più vasto settore dell’Associazionismo con analoghe finalità e rappresenta le loro istanze verso le istituzioni pubbliche e private.

Come Ente Assistenziale Nazionale riconosciuto dal Ministero dell’Interno è abilitata a rilasciare nulla osta di autorizzazioni alla somministrazione di alimenti e bevande.

Come iscritta all’Albo nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale (Legge 383/2000) tutte le associazioni ad essa aderenti hanno diritto all’iscrizione a tale Albo, inoltre garantisce alle strutture affiliate servizi legali, organizzativi, amministrativi, fiscali e formativi.

È riconosciuta dall’Agenzia delle Entrate come destinataria del 5 per mille dell’imposta sui redditi.

È membro del Forum del terzo settore e dell’Oits (Organizzazione internazionale turismo sociale).

Commenti Facebook