ODG Molise: cambio al vertice, il saluto di Pina Petta

170

Il 4 ottobre 2020 inizierà una nuova stagione per l’Ordine dei Giornalisti del Molise.
Un Ente che, grazie a molti di voi, ho avuto l’onore di presiedere dall’ottobre 2017.
Sono stati 3 anni di grande impegno ma anche di tante soddisfazioni.

Tre anni durante
i quali mi avete visto sempre presente nella Sede di Via XXIV Maggio, durante i
quali mi avete sempre trovata pronta a rispondere alle vostre telefonate, a risolvere,
per quanto di mia competenza e conoscenza, i vostri problemi. Quando fui eletta
presidente, dissi “affronto questo impegno con spirito di servizio” e quello spirito di
servizio è stata la leva che mi ha fatto superare tanti momenti di difficoltà e, qualche
volta, anche di amarezza.


Credetemi, non è stato facile avviare, come suol dirsi, “la baracca” anche perché quel
giorno di ottobre 2017 qualcuno abbandonò la Sede sbattendo letteralmente la porta
(il botto venne udito a distanza di decine e decine di metri) senza preoccuparsi
minimamente di fare, come da prassi, un regolare passaggio di consegne. Non mi
furono date nemmeno le chiavi per poter chiudere gli uffici e aprire la porta il giorno
dopo. Con il consenso degli altri consiglieri presenti, decidemmo di contattare una
guardia giurata che potesse presidiare la Sede visto che, da quel momento, ne ero
responsabile.


Ma questa è “storia passata”. Ora è il momento di fare il bilancio della Consiliatura
che mi appresto a lasciare: circa cento gli eventi formativi che abbiamo organizzato
s u tutto il territorio regionale; abbiamo attivato, primo Ordine in Italia, il sistema del
PagoPA per il pagamento delle quote annuali, abbiamo acquistato il software per
gestire l’Ente con il Bilancio elettronico come in tutte le Pubbliche Amministrazioni
e ancora il software per l’attivazione del Protocollo elettronico.

Stipulati Protocolli di intesa con Corecom, Anci, Guardia di Finanza, Fondazione Gemelli Molise, Ufficio della Consigliera di Parità della Regione, abbiamo garantito l’apertura quotidiana degli Uffici.

Insieme ai responsabili dell’Assostampa abbiamo incontrato i Presidenti delle Istituzioni pubbliche per stimolarli ad attivare gli uffici stampa.


Siamo stati protagonisti insieme all’Ordine degli Avvocati e grazie a tutti voi, del Progetto “Molise senza sostanze stupefacenti” voluto strenuamente dal Procuratore della Repubblica, Nicola D’Angelo. Ultimo impegno di questa Consiliatura, come primo Ordine in Italia, l’Osservatorio sulle fake news coronavirus.

Con grande senso di responsabilità abbiamo gestito il “patrimonio dell’Ordine” o meglio, il vostro patrimonio in piena trasparenza e senza “sprechi”. Avete, abbiamo un Ordine in
perfetta salute in barba a chi, nel 2017 paventava il default dell’Ordine!

Il mio impegno è stato guidato da una sola stella polare: il vostro interesse e la vostra tutela. Con la consapevolezza di aver operato con onestà, trasparenza e legalità, lascio la
sede di Via XXIV Maggio 137, perché mi candido al Consiglio Nazionale. Sono certa
che i colleghi che governeranno l’Ordine del Molise, a partire da 4 Ottobre, porteranno nuove idee, nuova linfa, nuovi stimoli e nuove esperienze. A tutti loro gli auguri di buon lavoro.

Io resto a disposizione dei colleghi sempre.
Pina Petta

Commenti Facebook