Pagamento IMU terreni agricoli : Sbrocca chiarisca l’aliquota per Termoli

895

Continuando sulla scia di quanto già avvenuto precedentemente, attraverso comunicati e conferenze stampa, nonché tramite l’istituzione di un comitato, è nostro intento continuare a porgere le dovute attenzioni al settore di riferimento. Nello specifico al pagamento dell’IMU sui terreni agricoli, con particolare attenzione a quale sia l’aliquota da applicare per il comune di Termoli. Infatti il Ministero delle Economie e Finanze (MeF) in una Risoluzione del 3 Febbraio 2015, ribadisce i criteri per l’esenzione dell’imposta per l’anno 2014 stabiliti dal Decreto 4/2015. Tra i vari chiarimenti relativamente alle esenzioni previste per i comuni montani e i comuni definiti parzialmente montani, viene specificato che nei comuni considerati non montani, l’imposta è determinata per l’anno 2014, tenendo conto dell’aliquota di base fissata del D.lgs. 2011 n. 201, vale a dire del 0.76% (o 7.6 per mille), salvo che negli stessi territori non siano in vigore “specifiche aliquote”. Infatti sono aliquote specifiche, quelle espressamente elaborate dai sindaci per i terreni, non rientrano invece le aliquote decise per “altri immobili”. Inoltre sulla base di quanto stabilito dal governo, Martedì 10 febbraio 2015 scade il termine di pagamento IMU sui terreni agricoli, secondo la classificazione Istat di Comuni montani, parzialmente montani e non montani. ( lista dei Comuni )
Per offrire un’ulteriore supporto agli operatori del settore agricolo, è opportuno anche illustrare il metodo relativo al calcolo IMU sui terreni degli stessi:
Il calcolo segue le stesse modalità di calcolo IMU degli altri immobili: si considera la base imponibile, che si ottiene dal reddito domenicale, che è sull’atto di proprietà o sulla visura catastale, rivalutato del 25% moltiplicato per 135, che è il coefficiente dei terreni per i Comuni in cui si paga l’IMU, o 75, coefficiente valido per i soli coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali. Al risultato che si ottiene bisogna applicare l’aliquota del 7,6 per mille che dovrebbe essere fissa in quasi tutti i Comuni ad eccezione di quelli che hanno fissato altre aliquote specifiche.
Al sindaco della città di Termoli Avv. Angelo Sbrocca, chiediamo quindi una maggiore attenzione alla questione e di provvedere sin da subito a chiarire quale sia l’aliquota di riferimento per il nostro comune. Qualora sia stata applicata un’aliquota maggiore, di spiegarne le ragioni/ motivazioni di tale decisione.

Commenti Facebook