Oculistica del Vietri/ Stocco chiede spigazioni a Toma

321

Riceviamo e pubblichiamo

Egr. Sig. Presidente della Regione Molise
Dott. Donato Toma

Il sottoscritto Natalino Stocco le porta a conoscenza l’annoso problema del reparto oculistico del G. Vietri di Larino, oggetto anche di interrogazione politica del consigliere regionale della Lega Salvini per il Molise Aida Romagnuolo.
Sig. Presidente, sicuramente saprà che il reparto di oculistica del Vietri è inserito nel piano operativo di rientro del debito sanitario per operazioni complesse chirurgiche di cataratta e retina, fiore all’occhiello di una sanità pubblica che funziona. Il sottoscritto non capisce il comportamento arbitrio ed autonomo di alcuni medici oculisti che continuano ostinatamente ad eseguire interventi chirurgici complessi al S. Timoteo di Termoli invece che al reparto oculsitico del G. Vietri di Larino.
A Termoli solo ed esclusivamente interventi chirurgici di emergenza oculistica. Costoro stanno creando disservizi e paure agli utenti che accedono al G. Vietri di Larino, in contraddizione con le disposizioni emanate dalla D.G. della Salute della Regione Molise ed i vertici dell’ASREM. Pertanto, Le chiedo di inviare una nota stampa alle popolazioni del Molise per chiarire una volta per tutte la posizione della Regione Molise del Piano operativo sanitario oculistico del polo di eccellenza del Vietri di Larino e quello del Presidio ospedaliero Cardarelli di Campobasso, con l’immissione di numero tre medici oculistici provenienti da Larino.

Natalino Stocco
LEGA Salvini per il MOLISE

Commenti Facebook