Larino/ Un lettore critica il Comitato civico

197

Riceviamo e pubblichiamo

Egregio comitato civico del bene comune del basso Molise, è da parecchio tempo che vorrei comunicare con voi, ma non ho i vostri riferimenti per dirvi quanto segue. Le vostre proteste di piazza sono retroattive, non servono, sono solo prese in giro ai vostri cittadini e ai Comuni che si sono impegnati a firmare delibere per l’apertura del pronto soccorso del G Vietri di Larino. Cose impossibili, perché la vostra protesta doveva avvenire nel lontano 2012, quando il piano di rientro del debito sanitario non era ancora operativo…. dovevate fare dure proteste anche con forme eclatanti, con il blocco della Bifernina.

Ma…è troppo tardi. Solo un decreto del governo nazionale, preceduto dall’onorevole Giulia Grillo ministro della Salute, può far riaprire il pronto soccorso del Vietri di Larino; purtroppo il decreto Balduzzi ha distrutto il vostro ospedale portandolo alla chiusura totale, è in bilico anche il trasferimento dell’oculistica al nosocomio frentano, perché i nuovi Lea dicono che per le operazioni oculistiche complesse nella struttura sanitaria pubblica ci devono essere dei servizi essenziali (rianimazione, laboratorio, analisi e anestesisti rianimatori, quello che non c’è più al Vietri di Larino).

Non offendete le persone che sono eccellenti, dal Presidente della Regione, dottor Donato Toma al signor direttore generale Asrm ingegner Gennaro Sosto; tutte persone serie altamente professionali al servizio dei cittadini.

Lasciate stare le polemiche…..

Natalino Stocco- lega Salvini per il Molise

Commenti Facebook