Scuola Calcio Sanniti/ Soddisfazione per il rinnovo di Corradino con il Milan

99

Il 2018 è stato l’anno della Scuola Calcio Sanniti capace di crescere e migliorare sotto ogni aspetto e il 2019 per la società del capoluogo di regione, è partito sulla stessa lunghezza d’onda con all’orizzonte diverse partecipazioni a tornei internazionali che daranno maggiore lustro al team molisano.

Team che può fregiarsi di una società qualificata e di uno staff tecnico di assoluto valore che giornalmente svolge un lavoro certosino sotto lo sguardo attento del responsabile tecnico Antonello Corradino. L’ex capitano di Campobasso e Trivento ha visto tra l’altro prolungato di recente il suo contratto con l’Ac Milan nel settore scouting, ulteriore motivo di vanto per la scuola calcio Sanniti e un po’ per tutta la regione.

“A livello numerico e di risultati fino ad ora ottenuti con la scuola calcio Sanniti, non possiamo che essere contenti di quanto fatto – interviene soddisfatto Corradino – sia dal punto di vista numerico che qualitativo stiamo facendo bene. Questo non può che farci piacere e ci spinge a crescere e migliorare giorno per giorno. Non ci accontentiamo assolutamente”.
Lei ha la possibilità di lavorare nel Milan, settore scouting. E’ un’esperienza unica, utile anche alla scuola calcio. Condivide?
“Sicuramente è un motivo di vanto e di orgoglio per me lavorare in una società come il Milan. Sinceramente non credevo di poter collaborare, per così tanto tempo con uno dei club più blasonati al mondo. Per questo ringrazio la mia famiglia che mi è stata sempre vicino e mi ha sostenuto e l’intera scuola calcio Sanniti alla quale spero di poter trasmettere tanto dalla mia esperienza con il club di Via Turati. Il prolungamento del contratto mi spinge a fare sempre meglio e a lavorare con impegno perché confrontarsi con dei professionisti che masticano calcio da sempre, mi aiuta a crescere e a cogliere delle sfaccettature del mestiere che magari prima non conoscevo”.
La scuola calcio Sanniti ha organizzato e ha partecipato nel corso degli anni a diversi eventi e manifestazioni che l’hanno messa in luce in ambito nazionale.
“Con i nostri ragazzi abbiamo partecipato e parteciperemo a tornei nazionali e internazionali ai quali siamo stati invitati e nei quali abbiamo avuto modo di confrontarci con realtà di livello assoluto. Per una piccola realtà come la nostra è motivo di vanto e di orgoglio. Dalla scorsa estate siamo affiliati all’Associazione Italiana Calciatori, cosa che ci permette di confrontarci con gente del calibro di Stefano Ghisleni, Francesco Mortelliti e Simone Perrotta. Inoltre abbiamo stretto ulteriormente i rapporti con la scuola per portieri Numero Uno di Castellamare di Stabia. Tutto questo permette anche ai nostri tecnici di ampliare il loro bagaglio di conoscenze. Siamo stati protagonisti in diversi tornei anche nei confini regionali. Insomma abbiamo fatto qualcosa di importante e vogliamo continuare”.
Per questo 2019 quali gli obiettivi?
“Continuare a lavorare così come stiamo facendo, provando a toglierci delle soddisfazioni nei campionati regionali ai quali partecipiamo. A proposito siamo molto contenti di quello che tutte le categorie stanno facendo, siamo consapevoli che ci sono ampi margini di miglioramento. Torneremo al Torneo Internazionale Pasqua ad Ischia, Memorial Giovanni Oranio, saremo presenti con i Pulcini al torneo internazionale di Lamezia Terme con 64 squadre al via (25-28 aprile), tra le quali Inter, Roma, Milan, tanto per citarne alcune. E poi stiamo lavorando per organizzare nuovamente una manifestazione a primavera inoltrata in ricordo dei nostri tecnici Tato Barbieri e Antonio Russo”.
Stando a quello che avete fatto nel corso degli anni è difficile migliorare. Concorda?
“Sicuramente nello sport è difficile migliorare. Se riusciamo a confermare quanto fatto negli ultimi anni, sarebbe importante. Continueremo a mettere massimo impegno e grande dedizione in ogni allenamento, convinti che possiamo fare ancora tanto nel corso del tempo”.

Commenti Facebook