Palazzo Moffa, accolta la delegazione di atleti Special

852

Una delegazione molisana di otto atleti diversamente abili è stata accolta presso l’Aula consiliare di Via IV Novembre dal Presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Niro, dall’Assessore alle politiche sociali, Michele Petraroia, dal Consigliere delegato al Turismo, Domenico Di Nunzio e dal Consigliere delegato allo Sport, Carmelo Parpiglia, in seguito ai buoni risultati ottenuti, nelle discipline sportive del nuoto e delle bocce, alla prima tappa dei “XXX Giochi nazionali Estivi Olympics Italia” tenutasi a Venezia dal 26 al 30 maggio 2014. Presenti all’incontro, trasmesso in streaming, i Presidenti del CSI Molise, dello Special Olympics, del CUS, del Centro Palmieri e della FIB, che hanno seguito gli atleti nel loro percorso sportivo.
“E’ un’emozione indescrivibile accogliere nel cuore del Consiglio regionale del Molise la delegazione di atleti “Special” che con eccezionale impegno e dedizione ha regalato al Molise una gioia inesprimibile – ha rilevato il Presidente Niro – Momenti come questo sono una fonte di arricchimento per le Istituzioni ed occasioni essenziali per riaffermare il valore della diversità e dare un’immagine dello sport come “disciplina” universale che non teme barriere. La vostra presenza qui oggi – ha aggiunto Niro – è la testimonianza del fatto che, con la volontà, l’impegno e la passione, ogni traguardo può essere raggiunto ed ogni vincolo trasformato in risorsa”. Una posizione condivisa dal Consigliere Di Nunzio che ha sottolineato come: “I riconoscimenti che ci apprestiamo a consegnarvi sono per noi contemporaneamente motivo di gratitudine e ragione di speranza. La gratitudine per aver portato alto il nome del Molise in una manifestazione di grande rilevanza e  la speranza che deve spingerci a guardare al domani, considerando quello di oggi solo un punto di partenza da cui muoversi per abbattere i pregiudizi diffusi che la società spesso costruisce”.
Il delegato allo Sport Carmelo Parpiglia ha poi rimarcato che: “È doveroso riconoscere la vostra dedizione e l’impegno che avete riversato in un percorso di crescita sportiva e soprattutto umana. Lo sport migliora le persone e la società nel complesso, permette di socializzare, di misurarsi con la sconfitta e di gioire per le vittorie, come nel vostro caso. Come Istituzioni – ha aggiunto -abbiamo cambiato verso alla programmazione in materia, finanziando una serie di eventi e di interventi di riqualificazione degli impianti, senza tralasciare le vostre esigenze specifiche”.
L’Assessore alle Politiche sociali, Michele Petraroia, ha apprezzato particolarmente la sensibilità avuta dai suoi colleghi nel permettere all’iniziativa odierna di compiersi nella massima espressione democratica della società, mettendone in evidenza la trasparenza e la capacità di aprirsi ai cittadini e al sociale.
Numerosi i ringraziamenti e le attestazioni di stima rivolte ai rappresentanti istituzionali da tutti i Dirigenti delle Società presenti, dal Presidente CSI Molise Igino Petrone, principale mediatore dell’iniziativa, e in particolare dalla Direttrice regionale dello Special Olympics, Pina Calcagnile, che ha auspicato come: “il rapporto cominciato oggi si trasformi in un dialogo che duri nel tempo. E’ necessario – ha ribadito la Calcagnile – che venga a costituirsi una rete tra Istituzioni, Università del Molise, Atleti Special e Associazioni presenti sul territorio, per dare avvio a un vero e proprio stile di vita in grado di abbattere un retaggio culturale diffuso”.
A conclusione della giornata sono state consegnate dal Presidente Niro e dai Consiglieri Di Nunzio e Parpiglia, agli atleti e alle loro società, gli attestati e le targhe, in ricordo dell’intenso momento condiviso.

Commenti Facebook