Memorial Scorrano: oltre cento ragazzi in campo in memoria del capitano

1340

 Oltre cento bambini della categoria Pulcini misti sono stati protagonisti sul campo sportivo ‘Luigi Sturzo’ di Campobasso, che ieri 1 maggio ha ospitato il IV Torneo Giovanile in memoria di Michele Scorrano. Dodici società sportive, fra le quali l’A.C.D. Primavera che ha organizzato la manifestazione in collaborazione con l’Associazione di Quartiere Campobasso Nord, hanno reso omaggio alla figura dello storico capitano dei Lupi fra i massimi protagonisti della squadra che militò nei campionati C e B fra gli anni ’70 e ’80. Le altre società che hanno preso parte al torneo sono: A.S.D. Virtus Bojano 2011, G.S.D. Difesa Grande Porticone, A.S.D. Mirabello calcio, A.S.D. Cus Molise, U.S.D. Acli Campobasso, A.S.D. Scuola Calcio Larino, A.S.D. S. Leucio Acquaviva, Pol. S.S. Pietro e Paolo, A.S.D. I Sanniti Campobasso, A.S.D. Fortuna Campobasso e A.S.D. Sanbartolomeana.

La memoria di Scorrano, scomparso nel febbraio del 2009, è soprattutto del combattente in campo, dei suoi 15 anni in rossoblu con 427 presenze in un periodo indimenticabile per i tifosi e la città di Campobasso, ma anche dell’allenatore che, dopo l’addio al calcio praticato in prima persona, si è dedicato dal 1991 agli allievi dell’A.C.D. Primavera.

In riferimento agli d’oro del Campobasso è stata ricordata anche la figura dell’allora presidente Tonino Molinari, scomparso a Roma nella notte fra giovedì e venerdì, a cui è stato dedicato un pezzettino del memorial. La testimonianza della giornata di ieri è stata ancora una volta raccolta dai familiari di Michele Scorrano, che prima di essere una gloria del calcio era fratello, marito e papà: la consueta targa è stata consegnata dai dirigenti della Primavera a Lina Intrevado, moglie di Michele, e Mirella Scorrano, una delle figlie, in rappresentanza dell’intera famiglia. Erano presenti anche amici ed ex compagni di squadra, come Siro D’Alessandro, mister del Cus, e Carmelo Parpiglia, consigliere regionale, il quale ha assistito alla manifestazione anche in rappresentanza della Regione Molise, che ha patrocinato l’evento insieme a Provincia e Comune.

Fra i vertici del mondo dello sport da registrare la presenza di Guido Cavaliere, presidente regionale del Coni, e Gianfranco Piano, coordinatore regionale del Settore Giovanile Figc. Per la riuscita della manifestazione grande merito va inoltre agli sponsor e a quanti hanno collaborato alla sua effettiva realizzazione con il loro supporto e con la loro presenza, come i volontari della Croce Azzurra.

I ragazzi hanno ‘colorato’ il campo con le divise delle loro squadre per tutta la mattinata e parte del pomeriggio di ieri, si sono divertiti e hanno regalato ai presenti tanto entusiasmo e bellissimi gol. Dietro ai giocatori c’è però il lavoro degli allenatori, dei dirigenti e della società che ieri si sono uniti per rendere omaggio ad un personaggio che, con la sua umiltà e la sua grinta, resterà sempre un esempio per il calcio molisano.

Commenti Facebook