Grande successo per la Festa del ciclismo regionale 2013

551

La sala consiliare del Comune di Petacciato, sede della festa del ciclismo regionale 2013, non è riuscita a contenere il fiume di persone che ha voluto partecipare all’invito rivolto dal presidente regionale della Fci Molise, Silvestro Belpulsi, con il consueto appuntamento di gala di fine anno. Dopo i saluti di rito del vice sindaco di Petacciato Di Vito e dell’assessore comunale allo Sport Franceschi e del delegato regionale allo Sport Parpiglia il presidente Belpulsi ha preso la parola sia per tracciare un bilancio delle attività svolte durante l’intero arco della passata stagione, sia per porre l’accento su alcune tematiche di estrema importanza per il comparto delle due ruote regionale. “Prima di tutto vorrei ringraziare di cuore Roberto Ciccotosto della Termoli Bike petacciatese doc che è stato uno degli artefici di questa splendida manifestazione.

Non posso, però, che ricordare a me stesso e a voi tutti quanto affermato lo scorso anno ad Oratino e le parole del nostro presidente nazionale Di Rocco subito dopo la sua elezione allo scranno più alto della Fci nazionale. Voglio nuovamente sottolineare la legittimità e l’importanza dell’esistenza del comitato regionale della Fci Molise e del lavoro svolto dalla dirigenza affinché questo comitato potesse rimanere in vita. Abbiamo già inviato alla segreteria nazionale le nostre osservazioni per ciò che concerne le modifiche degli articoli statutari relativi propri ai Comitati Regionali e Provinciali in vista della prossima discussione dello stesso statuto che si dovrebbe effettuare in tempi brevi. Quello che abbiamo sostenuto a gran voce è che il limite minimo di 30 società iscritte per dar vita ad un Comitato Regionale è del tutto sbagliato perché non prende affatto in considerazione la struttura e la peculiarità di ogni singolo territorio. Secondo noi il criterio basilare sul quale si debbono incentrare le prossime decisioni è il computo della popolazione residente. Ecco perché abbiamo proposto che il limite venga abbassato a 10 società visto che già è stata elargita una deroga alla Valle d’Aosta, regione molto simile per dimensione e popolazione al Molise. Bisogna immedesimarsi nel locale, in ogni singola realtà e poi decidere equamente visto, per esempio, che il Molise ha una popolazione che a stento raggiunge le 300 mila unità, poco meno di un quartiere di Roma, e certo non può essere paragonata, per esempio, proprio alla Capitale. In proporzione, allora mi domando, quante società sportive dovrebbe avere solo la città di Roma o l’intero Comitato del Lazio? Ecco perché di questa questione di legittimità ne abbiamo fatto una battaglia personale che grazie agli sforzi congiunti di tutti siamo riusciti a vincere”. Altra questione che il presidente Belpulsi ha voluto evidenziare in maniera molto netta è stata il maggior sviluppo del lavoro al fianco dei bambini e delle nuove generazioni di ciclisti. “A livello agonistico abbiamo registrato in questo ultimo anno una discreta partecipazione, ma quello che mi preoccupa maggiormente è che non tutte le categorie hanno registrato un afflusso continuo di atleti. Ecco perché invito caldamente tutte le società ad investire maggiormente su lavoro dedicato espressamente ai bambini e alle nuove generazioni di ciclisti. Su di loro va creato e costruito il futuro del nostro comparto regionale, saranno loro la linfa vitale della nostra attività agonistica del futuro, saranno loro che, crescendo, andranno a gareggiare, volta per volta, nelle rispettive categorie di appartenenza. Dal 2014 come Comitato dobbiamo impegnarci tutti a rilanciare l’attività per i bambini ed avvicinare a questo sport il maggior numero possibile di ragazzi e ragazze. Capitolo a parte, poi, merita la vicenda dei ciclo amatori e dei ciclo turisti il cui numero è in forte crescita. Molti ciclo amatori e ciclo turisti sono tesserati con l’Acsi ma la stessa Acsi, nella quale erano confluiti anche i tesserati Udace, è stata esclusa dalla Consulta nazionale del ciclismo a fine novembre e non può promuovere e organizzare gare di ciclismo. Questo cosa comporta, comporta che i ciclo amatori e i ciclo turisti sono sprovvisti della regolare assicurazione del Coni che prevede la copertura di infortuni nelle gare ufficiali essendo anche l’Udace un ente di promozione sportiva non riconosciuta dal Coni”. Altro tasto dolente toccato dal presidente Belpulsi è stato l’elargizione dei contributi regionali. “Approfitto della presenza del delegato regionale allo sport Carmelo Parpiglia per ribadire il concetto che per le piccole società ciclistiche molisane il contributo regionale è l’unica linfa vitale per mantenere l’esistenza fisica dei nuclei sportivi. Ci auguriamo che malgrado i tempi di crisi la Regione Molise possa continuare a dare una mano concreta ai nostri sodalizi affinché tutto il territorio molisano possa avere un’adeguata rappresentanza nel mondo della Fci Molise”. Rassicurazioni in tal senso sono state date dal consigliere Parpiglia che ha ribadito il suo impegno per mantenere vivo il comparto ciclistico molisano. A margine della cerimonia è stato presentato anche il libro scritto dall’avvocato Francesca Mite incentrato sugli obblighi contrattuali nello sport.
L’elenco dei premiati:
Società:
1. A.S.D. Ciclistica S. Timoteo
2. A.C.S.I. Cicloamatori Club Torella
3. A.S.D. G.S. Cicli Bonefro
4. A.S.D. Cicli Di Niro 1980
5. A.S.D. G.S. Oratino
6. A.S.D. Molise Tour Bike
7. A.S.D. S.C. Venafro
8. A.S.D. Sessan Bike Sport & Natura
9. A.S.D. Amatori MTB Termoli
10. A.S.D. G.S. Garofalo Mobili
11. A.S.D. G.S. Molise Ricambi
12. S.C.D. Team Vittoria
13. A.S.D. Molisana Castelpetroso
14. A.S.D. Isernia Bike Team
15. A.S.D. Isernia Bike Store
16. A.S.D. Pedale Molisano
17. A.S.D. G.S. Pedale Petacciatese
18. A.S.D. G.S. Crecchio Molise
19. A.S.D. Novaricambi
20. A.S.D. Termoli On Bike
21. A.S.D. Bike Promo-Faga Gioielli Racing Team

Campione Italiano:
Medio Fondo Master
Carlo Ritota della Molise Ricambi
Campionati Regionali:
STRADA
CTG. ES I ANNO
Fratangelo Mattia A.S.D. Ciclistica San Timoteo
CTG. ES I ANNO F
Parlapiano Federica A.S.D. Ciclistica San Timoteo
CTG. ES II ANNO
Notte Gino A.S.D. G.S. Molise Ricambi

CTG. ES II ANNO F
Ronchetti Elisa A.S.D. G.S. Molise Ricambi

CTG. ALLIEVI
De Santis Riccardo A.S.D. G.S. Garofalo Mobili

CTG. ELITE SPORT
Giugliano Saverio A.S.D. Cicli Di Niro 1980
CTG. MASTER 1
Totaro Giuseppe A.S.D. G.S. Oratino
CTG. MASTER 2
Di Nauta Daniele A.S.D. G.S. Garofalo Mobili
CTG. MASTER 3
Valentino Marco A.S.D. Bike Promo – Faga Gioielli Racing Team
CTG. MASTER 4
Petrera Gennaro A.S.D. Cicli Di Niro 1980
CTG. MASTER 6
Di Bernardo Sileno A.S.D. G.S. Garofalo Mobili
CTG. MASTER 7
Orlando Cosimo A.S.D. G.S. Garofalo Mobili
CTG. MASTER 8
Romanella Domenico A.S.D. Cicli Di Niro 1980
MASTER WOMAN
Di Ioia Francesca A.S.D. Cicli Di Niro 1980
GRAN FONDO
CTG. MASTER 1
Lombardi Emiliano A.S.D. Pedale Molisano
CTG. MASTER 3
Valentino Marco A.S.D. Bike Promo – Faga Gioielli Racing Team
CTG. MASTER 7
Orlando Cosimo A.S.D. G.S. Garofalo Mobili
MEDIO FONDO
CTG. ELITE SPORT
Giuliani Luca A.S.D. Novaricambi
CTG. MASTER 1
Berardini Francesco A.S.D. G.S. Oratino
CTG. MASTER 2
Struzzolino Giovanni A.S.D. Novaricambi
CTG. MASTER 3
Iuliano Antonio A.S.D. Termoli On Bike
CTG. MASTER 4
Mastrangelo Carmelo Nicola A.S.D. G.S. Oratino
CTG. MASTER 5
Della Pigna Raffaele A.S.D. Cicli Di Niro 1980
CTG. MASTER 6
Ritota Carlo A.S.D. Bike Promo – Faga Gioielli Racing Team
CTG. MASTER 7
Pacale Franco A.S.D. Bike Promo – Faga Gioielli Racing Team
CTG. MASTER 8
Romanella Domenico A.S.D. Cicli Di Niro 1980
MTB
CTG. ELITE SPORT
Altieri Stefano A.S.D. Sessan Bike Sport & Natura
CTG. MASTER 1
Cardillo Andrea A.S.D. Bike Store Isernia
CTG. MASTER 2
Casertano Claudio A.S.D. Bike Store Isernia

CTG. MASTER 3
Valentino Marco A.S.D. Bike Promo – Faga Gioielli Racing Team
CTG. MASTER OVER
Cardillo Lino A.S.D. Bike Store Isernia

Commenti Facebook