Campionati Italiani Assoluti di corsa su pista ad Isernia: 50 gli atleti iscritti

809

Si terrà domani, venerdì 15 maggio 2015, alle ore 11.00, presso la sala Raucci del comune di Isernia, la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Assoluti di corsa su pista 10.000mt, in programma alla stadio Lancellotta di Isernia domenica 17 maggio a partire dalle ore 18.00; Campionati organizzati dalla Nuova Atletica Isernia in collaborazione con la Regione Molise e il Comune di Isernia. Tuttavia, la festa per l’atletica molisana partirà dalla mattina con i Campionati Regionali cadetti/ragazzi ed una manifestazione riservata agli esordienti e agli assoluti organizzati dal Comitato FIDAL Molise.
Un primo assaggio della manifestazione giovanile si è avuto già mercoledì mattina quando lo stadio di contrada Le Piane è stato invaso da oltre duecento studenti dei complessi scolastici di Venafro, Sesto Campano, Monteroduni, Montaquila e Pozzilli che hanno avuto nei tecnici e nei dirigenti della NAI dei giudici d’eccezione, per un’intensa giornata di sport realizzata grazie all’infaticabile lavoro del prof. Domenico Biello, al quale va un sincero ringraziamento della società pentra per l’immenso impegno profuso.

Alla conferenza stampa di domani prenderanno parte, oltre ai dirigenti della NAI, i massimi esponenti dello sport regionale, tra i quali il consigliere regionale delegato allo Sport, Carmelo Parpiglia, sempre in prima linea quando si tratta di supportare le iniziative sportive di interesse nazionale, nonché il consigliere comunale Davide Avicolli. “L’intera amministrazione comunale – ha sottolineato il consigliere Avicolli – esprime vivo apprezzamento alla FIDAL perché per il secondo anno consecutivo ha scelto Isernia quale sede di un campionato assoluto, segno che a livello organizzativo e logistico la città ha saputo rispondere alle esigenze della Federazione. Il campionato che si disputerà domenica al Lancellotta – ha continuato il consigliere comunale – sarà, inoltre, l’occasione per far conoscere ad atleti, tecnici e accompagnatori la nostra bella città: da applaudire anche l’importante iniziativa culturale collaterale realizzata in collaborazione con l’associazione Me.Mo Cantieri Culturali che darà la possibilità ai presenti di conoscere e vivere il Paleolitico, eccellenza turistica e culturale dell’intera regione Molise”.

Sotto il profilo agonistico saranno in 50 gli atleti ai nastri di partenza: 18 le iscritte alla gara femminile, che prenderà il via dalle ore 19.00, e 32 gli atleti della gara maschile che si disputerà a seguire. Tra gli iscritti (la partecipazione è subordinata all’ottenimento del “minimo”) sarà presente il podio dello scorso anno: Jamel Chatbi, dell’Atletica Riccardi Milano, Yassine Rachik dell’Atletica Cento Torri Pavia, e Ahmed El Mazoury (nella foto) del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle. Dovrebbero essere loro gli atleti da battere, ma, secondo gli addetti ai lavori, Gabriele Carletti ha buone probabilità di sovvertire i pronostici. L’alfiere dell’Athletic Terni, però, potrebbe non essere l’unica mina vagante, sempre stando ai rumors degli esperti, l’altra sorpresa potrebbe arrivare dal beniamino di casa Daniele D’Onofrio, che potrà contare anche sul supporto del pubblico locale che sicuramente affollerà le tribune del Lancellotta. Anzi, a tal riguardo la Nuova Atletica Isernia fa un appello a tutti gli appassionati di non mancare a questo prestigioso appuntamento che per l’ennesima volta vede la città di Isernia protagonista. Anche perché i portacolori della NAI alla partenza saranno due: oltre a D’Onofrio, al via anche Giovanni Grano, seppur in un ruolo marginale di aiuto al compagno, non essendo questa la sua specialità.

Sul fronte femminile, il titolo è un discorso fra le atlete del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, Anna Incerti e Valeria Roffino, e la portacolori della Forestale, Deborah Toniolo. Anche in questo caso c’è un outsider da tenere d’occhio, si tratta di Barbara Bressi della Self Atletica Montanari&Gruzza.

Da rilevare, inoltre, la partecipazione straordinaria di un atleta croato, Petar Bratulic, autorizzato dalle relative Federazioni, ma logicamente fuori classifica.

Commenti Facebook