Calcio balilla/ Tanta qualità alla finalissima dei Campioni Trivisonno

295

Sedici squadre, cornice caratteristica, gioco di qualità, provenienza da ogni parte della regione e non, divertimento, adrenalina: queste le peculiarità del pomeriggio e della serata di sabato 6 ottobre. Palcoscenico? Come di consueto, per il terzo anno consecutivo, la sede di Trivisonno Biliardi e Giochi di Via San Giovanni a Campobasso. I partecipanti? 32, tutti finalisti dei 24 tornei disputati su tutta la regione tra giugno 2017 a settembre 2018. 

Frosolone, Torella del Sannio, Trivento, Salcito, Campochiaro, Mirabello Sannitico, Campolieto, Santa Croce di Magliano, Fossalto, Baranello, Campobasso, Agnone, Civitella Alfedena, Roma, Castellino del Biferno, queste le provenienze dei giocatori. Location allestita per intrattenimento all’esterno con stand enogastronomico marchiato Tipico 4 7SM di Mariateresa Santella, che nel corso dell’evento ha allietato i palati degli intervenuti, giocatori e non, con caratteristiche tipicità sicule e molisane.  All’interno dei locali Trivisonno, in una grande sala, i 4 calcio balilla Fas su cui i giocatori si sono dati battaglia, a suon di reti e marcature.

Isidoro D’abate e Giovanni Mainella, Vincenzo e Berardino D’Alessandro, Alberto Lozzi e Noe Donatone, Angelo Stinziani e Angelo D’Alessandro, Salvatore Mainolfi e William Facchino, Vincenzo Tucci e Walter Palmiero, Angelo Mascia e Angiolino Sebastiano, Costantino Piedimonte e Michelangelo Russo, Rodolfo Picciano e Giulio Tomaro, Andrea Pietra e carmine Musella, Luigi Iantomasi e Fabrizio Sibelli, Gianmarco nero e Guido Greco, Germano marinaro e Stefano Amoruso, salvatore Torella e Massimiliano Giampaolo, Francesco D’Alessandro e Alessandro Di Blasio, Aldo Fratangelo e Alex Ferrara, ognuno e relativamente sotto i colori delle squadre: Er mai una gioia, Via Garibaldi, Arca di Noe, Salcito, Senza Movente, L’allievo ed il Maestro, Savoia, Team Puppo, Uma, The Muses, Joker, Greco Bojs, Steger, Camoscio, Blu off e Green Brothers.

Ad aprire l’evento, Massimo Trivisonno, proprietario dell’azienda creata da papà Francesco all’inizio degli anni 50, orgoglioso del tuo torneo itinerante di calcio balilla che da tre anni tocca tappe in regione e fuori e che, negli ultimi 14 mesi ha registrato la presenza di circa 800 giocatori. Alle 18.00, il torneo ha avuto inizio, con l’estrazione della composizione dei 4 gironi a 4 squadre che come di consueto hanno scremato le squadre da 16 ad 8. Uscita ai gironi per Arca di Noe, Camoscio, Steger, Greco Bojs, Jocker, L’Allievo ed il Maestro, Salcito, Green Brothers. Scontri diretti in modalità andata/ritorno e bella per Savoia contro Team Puppo, Via Garibaldi contro Senza Movente, Blu Off contro Er Mai una Gioia e Uma contro Muses. 

Dopo gli appassionanti incontri/scontri dei quarti di finale sono emerse le migliori 4 squadre, vincitrici degli scontri diretti che hanno definito la seguente classifica dopo semifinali e finali: quarti classificati Costantino Piedimenote e Michelangelo Russo che si piazzano fuori dal podio per una performante prestazione del duo Picciano/Tomaro, che però non vanno oltre il gradino più basso del podio. Trionfano invece Isidoro D’Abate e Giovanni Mainella, che alzano entusiasti il 3^ trofeo Finalissima dei Campioni, portando il titolo a Frosolone. Secondi i tecnicissimi Vincenzo e Berardino D’alessandro, che hanno condotto in maniera impeccabile tutta la sfida fino agli ultimi tiri in rete.

Lo staff Trivisonno ringrazia tutti gli intervenuti per la partecipazione, per la numerosa affluenza nelle 24 tappe che hanno caratterizzato la stagione. Ringrazia gli sponsor Pasta la Molisana e Gilotti Caffè che fin dal lontano luglio 2015 hanno creduto nel progetto; gli arbitri d’eccezione della serata finale di sabato, lo staff di Tipico 47 Sm per la partnership e Bowling Campobasso di Nicola Commisso, per aver assegnato e messo in palio il premio simpatia vinto da Alessandro Di Blasio e Francesco D’Alessandro.

Si chiude il sipario sulla stagione 2017/18 e si riparte subito con la stagione 4.0: prima tappa Baranello, Ristorante Ru Bangale, domenica 21 ottobre, ore 16.00. 

Dott.ssa Sara De Castro

Commenti Facebook