Calcio a cinque/ Circolo la Nebbia Cus Molise nel segno della M2, firmano Madonna e Marro

586

Circolo La Nebbia Cus Molise nel segno della M2. Nella giornata di oggi hanno raggiunto l’accordo con la società il portiere Antonio Madonna e Michele Marro. Due giocatori di grandissima esperienza, molisani, che non hanno certo bisogno di presentazioni e che sono pronti a mettere a disposizione della squadra le loro qualità per aiutare il gruppo a raggiungere l’obiettivo stagionale. Entrambi oggi hanno svolto il primo allenamento. “Sono felice della scelta fatta – argomenta con il sorriso Madonna – non ho tentennato minimamente quando mi è arrivata la proposta del Cln Cus Molise perché voglio mettere a disposizione del mister, dei compagni e della società la mia esperienza e aiutare il Cln Cus Molise a centrare quello che è l’obiettivo stagionale. Sarà un immenso piacere ritrovare tanti amici con i quali ho già giocato e condividere una stagione con mister Sanginario. Con lui ho avuto modo di giocare tante volte i Cnu ma mai affrontare un campionato in squadre di club. Ringrazio chi mi ha dato fiducia, cercherò di ripagarla sul campo”. L’obiettivo principale sarà quello della salvezza. “La rosa è composta da tanti giovani e diversi elementi esperti. Sono convinto che con il lavoro possiamo raggiungere la permanenza in cadetteria. Certo, non sarà facile ma ce la giocheremo a testa alta con tutti”. Madonna torna a disputare un campionato nazionale a distanza di qualche anno e lo farà con la solita umiltà e determinazione. “E’ una sfida che non temo – afferma – anzi mi stimola parecchio. Con umiltà e dedizione cercherò di calarmi nella parte, pronto a fare sempre il massimo per la squadra. E’ qualcosa di straordinario poter giocare per la squadra della tua città, farlo in un campionato nazionale come quello di serie B sarà ancora più bello”.

Pronto alla grande avventura anche Michele Marro che torna a giocare nella squadra dove ha mosso i primi passi nel mondo del futsal e con la quale ha vinto tanto. “Sarà emozionante tornare a giocare nella squadra con la quale ho iniziato vincendo il campionato di serie B e disputando due anni di serie A2 – interviene il bomber tascabile – la trattativa è durata un mese perché ero indeciso se continuare a giocare oppure iniziare la stagione come dirigente in una società. Alla fine le chiamate del presidente Dell’Omo, l’incontro con mister Sanginario e la possibilità di giocare ancora per la squadra della mia città, mi hanno convinto”. Si viaggerà a piccoli passi, con il traguardo della permanenza da raggiungere tutti insieme. “Ho grandi motivazioni e sono pronto a questa nuova sfida – argomenta Marro – voglio dare una mano alla squadra per raggiungere la quota salvezza e sono convinto che tutti insieme potremo riuscirci”. Marro nella prossima stagione affronterà il derby con la Chaminade da ex di turno. “I derby sono sempre partite particolari ma belle da giocare – dice – a prescindere dal fatto che sia un ex o meno. Ringrazio la Chaminade per i due anni trascorsi insieme, le strade si sono divise perché mi ritengo prima di tutto una persona e poi un calciatore. Oggi ho la possibilità di rimettermi in gioco e lo faccio con la voglia di un ragazzino”.

Commenti Facebook