Pubblicato il quarto ebook di Sante Biello: L’a-Dio e La Storia

1315

Il 7 novembre Sante Biello ha pubblicato il suo quarto e-book dal titolo “L’a-Dio e La Storia” edito da StreetLib ed è disponibile in tutti i bookstore online. Dopo aver pubblicato “L’a-Dio e Il Male Inutile” e “L’a-Dio e La Scienza”, l’autore prosegue il suo viaggio intorno all’idea di Dio prendendo in esame la storia del Cristianesimo dalle origini fino ai nostri giorni, mettendone in evidenza i tanti lati oscuri: dalle religioni precristiane al Gesù storico, dalle prime comunità cristiane allo Scisma d’Oriente, da Maometto alle guerre sante, dallo Scisma d’Occidente al massacro delle civiltà precolombiane, dalla Riforma di Lutero al Concilio di Trento, dai rapporti con i regimi totalitari agli scandali contemporanei come la pedofilia.
“Il Cristianesimo nel corso dei secoli” ci dice Biello “ha edificato un’etica razionale in antitesi al messaggio evangelico, di conseguenza viene legittimato non solo il potere spirituale ma anche quello temporale. Nel corso della storia milioni di uomini, donne e bambini direttamente o indirettamente hanno perso la vita a causa di una religione fondata paradossalmente sull’amore e su un Dio infinitamente buono, onnipotente e onnisciente. Così come molti filosofi e scienziati sono stati imprigionati, vessati o uccisi pur avendo dato un notevole contributo all’umanità per le loro idee o per le loro scoperte: da Ipazia a Giordano Bruno, da Galileo Galilei a Charles Darwin per citarne solo alcuni. Certo, non tutti gli uomini religiosi sono stati superbi, avari, lussuriosi, invidiosi, golosi, irosi, accidiosi; molti hanno seguito l’insegnamento di Gesù “Ama il tuo prossimo come te stesso”. Premesso che si può amare il prossimo come se stessi senza appartenere necessariamente ad una religione e che l’uomo è portato per sua natura a compiere il bene, la storia ha dimostrato la “non” infallibilità della Chiesa. Ancora oggi le tre religioni monoteistiche più importanti al mondo (il cristianesimo, l’islamismo e l’ebraismo), sono responsabili di scandali, terrorismi e conflitti”.
Ma come ci spiega l’autore, l’e-book non vuole essere solo una sequenza di avvenimenti drammatici che hanno coinvolto la Chiesa, ma soprattutto un auspicio affinché l’uomo possa raggiungere una piena laicità e che lo liberi dalle maschere dottrinali e dogmatiche. Vivere senza maschere ci rende liberi.

Commenti Facebook