‘L’amore, a dirlo, è una cosa difficilissima’ Piace il reading campobassano di Andrea Donaera

589

Sala Axa della Palladino Company gremita per il poeta salentino Andrea Donaera che, sabato sera, ha presentato ai molisani il suo ultimo lavoro editoriale. Si intitola “L’amore, a dirlo, è una cosa difficilissima” ed è stato stampato e confezionato nella forma di un taccuino curato nei dettagli, ad opera della ‘round midnight edizioni.
Donaera si è esibito in un reading, accompagnato dalla chitarra acustica del parietà (24 anni) Alessandro Solidoro, amico e collega di altre avventure artistiche (compreso il teatro) pure lui… di stanza a Gallipoli. L’autore ha letto diverse poesie, intervallate da piacevoli episodi narrati in prosa, che hanno contribuito a dare vivacità e tono alla serata.

Il protagonista degli scritti è Federì, giovane pugliese del tacco d’Italia, che, per non perdere il filo dei suoi ragionamenti, è costretto ad appuntarli su un taccuino. Pensieri sparsi, potremmo definirli, ma anche intuizioni, simpatiche schermaglie mentali di un ragazzo semplice, non proprio soddisfatto del mondo reale. Un tipo anche saggio che forse è tale perché non sa di esserlo.
Lo spettacolo è stato apprezzato dai presenti. Soddisfatto Domenico Cosentino, titolare della ‘round midnight edizioni. Il suo sogno di portare una casa editrice di nicchia a Campobasso prosegue, a un anno di distanza dalla prima pubblicazione, un passo alla volta tra piccole e grandi soddisfazioni come quella di aver portato quasi cento persone nell’open space della Palladino Company la stessa sera in cui veniva inaugurata la super mostra del grande Gino Marotta. Cosentino tornerà a Campobasso lunedì 16 dicembre per un altro interessante esperimento: la presentazione di ‘Non sembra neanche dicembre’, raccolta di racconti fresca di stampa. In sala l’autore Vincenzo Costantino Cinaski, che reciterà i suoi scritti accompagnato alla tastiera dal compositore e musicista Mell Morcone.

Commenti Facebook