Komà Art Gallery presenta: “Teatro Degli Alberi Uomo e Degli Uomini Cervo”

Il Teatro degli Alberi Uomo e Degli Uomini Cervo è un campo da calcio edificato nel bosco senza recidere gli alberi e senza spianare il terreno. Le linee che delimitano il rettangolo di gioco, le porte e il cerchio di centrocampo sono disegnate da luci, una lunga luminaria di 400 metri composta da 2.000 lampadine che diffondono luce bianca ghiaccio e che renderanno visibile agli Dei, alle jannare, ai lupi mannari e agli angeli il luogo in cui l’umano ritorna a giocare. Il nuovo campo da calcio si accenderà alle ore 21.30 del 4 agosto e si spegnerà il 6 agosto alle ore 23.00. Non è sano giocare sempre i giochi altrui, alla lunga non si gioca più ma si è giocati…soggiogati.

Alla ricerca del gioco perduto

Un grande atto sublime è quando l’uomo si svincola dalla conquista del profitto, o dalla scalata sociale, o dell’interesse personale, e si da anima e corpo a un’impresa solo per la conquista di un sogno, effimero, quindi inutile, quindi Divino. Questo è ciò che sta avvenendo per l’edificazione del Teatro Degli Alberi Uomo e Degli Uomini Cervo.
Da giorni tutto accade con calma e di giorno in giorno “fiorisce”, in mezzo al bosco, il luogo immaginato in un sogno. Un luogo sottratto al cieco e sordo mondo dell’Utile e restituito all’uso pubblico per pratiche della meraviglia.
Il Teatro degli Alberi Uomo e Degli Uomini Cervo è un campo da calcio.
Costruito nel bosco, senza recidere gli alberi e senza spianare il terreno, è inutile per il gioco del calcio ma è l’ideale per “riprendersi”, nel duplice aspetto di riappropriazione del ruolo di giocatori nell’arena del mondo, e di riprendere i “sensi” e il senso, nel e del gioco… il sapere di stare giocando. Noi siamo qualcosa di più che esseri puramente raziocinanti… e il gioco è irrazionale.
Il “Teatro degli Alberi Uomo e degli Uomini Cervo” è l’invito a rimettersi le maschere, da imitatori e da creatori subordinati della prima onnipotenza creatrice. Un luogo per Tornare a bere alla fonte della forza poiètica del gioco sul mondo.
Da Uomini Cervo alleati con gli Alberi Uomo abbandoniamo i giochi altrui, nei quali non giochiamo più ma siamo giocati, e creiamone di nuovi…i nostri!
Che il nuovo gioco abbia inizio!
Quando il gioco si fa duro….alcuni cambiano gioco!

4, 5 e 6 Agosto 2016
Dalle ore 21,30 alle 23,00
In Località “Bosco della Difesa”
Strada Provinciale 73, Montagano (CB)
GPS: N 41 ° 38’03.64 ” E 14 ° 41’32.40 ”
Di Michele Mariano
Prodotto da The Patch Horse
Con il Patrocinio della Regione Molise e del Comune Di Montagano

Per informazioni
www.teatroalberiuomoeuominicervo.eu
[email protected]
tel 3475624436

Commenti Facebook