Da febbraio 2014 disponibile l’OPAC Manus della Biblioteca Albino

436

La Biblioteca provinciale di Campobasso “P. Albino”, grazie ad un finanziamento del MiBAC – Direzione generale Beni librari, in collaborazione con l’ICCU (Istituo centrale per il catalogo unico), dopo aver aderito al Progetto Manus, ha completato il lavoro di catalogazione dei maggiori fondi di manoscritti in proprio possesso. MANUS è un database che comprende la descrizione e le immagini digitalizzate dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane pubbliche, ecclesiastiche e private.

Il censimento, iniziato negli anni Ottanta a cura dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico, ha come obiettivo l’individuazione e la catalogazione dei manoscritti in alfabeto latino prodotti dal Medioevo all’età contemporanea, ivi compresi i carteggi.
Manus OnLine permette sia la consultazione pubblica del catalogo sia la catalogazione online. L’obiettivo del progetto e del sito internet è rendere disponibile i dati del Censimento dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane.
La catalogazione dei manoscritti della Biblioteca “P. Albino”, ha richiesto molti mesi di lavoro, ed è stata realizzata attraverso l’utilizzo del sw Manus on-line messo a disposizione dall’ICCU.
Sono stati catalogati circa 500 manoscritti del fondo generale e di quelli Pepe, De Gennaro, De Rubertis, Mascione, Colagiovanni, Albino,
Perrella; inoltre sono state catalogate e trascritte le pergamene dell’omonimo fondo.
Attraverso il catalogo OPAC dedicato è possibile ora condurre sia una “Ricerca semplice”, per parole o frasi; sia una “Ricerca avanzata” che permette di selezionare i singoli fondi, le segnature, i nomi e le responsabilità, i titoli e gli incipit.
Il catalogo online dei manoscritti della Biblioteca Albino è accessibile dall’indirizzo:
http://www2.provincia.campobasso.it/biblioteca/cataloghi/manoscritti/index.php

Commenti Facebook