Un altro milione di euro per liquidare le opere di ricostruzione nel cratere sismico

610

In queste ore le strutture della Ragioneria stanno lavorando per consentire l’accreditamento delle somme dovute alle  imprese che hanno operato nella ricostruzione post sisma quale ulteriore tranche a valere sull’impegno assunto con determinazione n. 20/2014  con la quale sono stati impegnati dieci milioni e mezzo di euro. Ad oggi quindi, con la disponibilità di un altro milione, la cifra utilizzata dall’Agenzia regionale di Protezione Civile per la liquidazione delle spettanze dovute ammonta a 8 milioni e mezzo di euro.
Un percorso concreto, come è evidente, quello avviato per consentire a tutte le imprese interessate nella ricostruzione di vedere soddisfatti i propri crediti.  E’ la  strada maestra dell’impegno serio e senza proclami quella che abbiamo deciso di percorrere, nella consapevolezza che i ritardi accumulati negli anni – sia nella ricostruzione materiale che nel pagamento di quanto dovuto – devono essere colmati in tempi brevissimi per riportare fiducia e serenità in tutti i soggetti coinvolti nella lunghissima ricostruzione post sisma.

Commenti Facebook