Termoli/ L’Istituto Alfano presenta i Colloqui fiorentini 2019,  XVIII edizione

850

Venerdì 16 novembre alle ore 15.00 presso l’Aula Magna del Liceo Classico l’Istituto Alfano invita la cittadinanza a partecipare all’incontro pubblico di presentazione della XVIII edizione dei Colloqui fiorentini che si terranno a Firenze, presso il Nelson Mandela Forum dal 7 al 9 marzo 2019. All’incontro parteciperà come relatore della lectio sul tema di quest’anno GIACOMO LEOPARDI “Misterio eterno dell’esser nostro” il prof. Vincenzo Narciso del comitato didattico de I Colloqui Fiorentini. Insieme a lui, relatori d’eccezione, alcuni studenti del Liceo “Galileo Galilei” di Pescara.

«I Colloqui fiorentini sono ormai un appuntamento fisso per la nostra scuola (l’IISS Alfano è ormai alla quinta partecipazione) e nel tempo sono diventati un metodo, oggetto di un percorso didattico innovativo del quale sono protagonisti un gruppo di insegnanti di lettere ed un numero sempre crescente di studenti di diverse classi del nostro Liceo Scientifico», precisa la Dirigente dell’Istituto dott. Concetta Rita Niro.

Gli studenti, suddivisi in gruppi di lavoro, partecipano elaborando una tesina originale sul tema dell’edizione 2019, che dovranno consegnare a gennaio, insieme a racconti, elaborati artistici (grafica, pittura, scultura, fotografia, musica, video, cortometraggio), e che saranno giudicati da una giuria che premierà i migliori lavori provenienti da tutta Italia.

I ”Colloqui” Fiorentini – Nihil Alienum” costituiscono da quasi un ventennio nella scuola italiana la possibilità di una didattica nuova, che, paradossalmente, recuperi il metodo antico dell’insegnamento dell’italiano: un insegnante, una classe di studenti, l’opera di un autore: porsi di fronte alle parole vive, dirette, provocanti dei grandi scrittori della nostra letteratura facendole vibrare nel paragone con la vita. Oltre 3.000 ragazzi radunati per tre giorni in un palasport ad ascoltare in silenzio Leopardi, Montale, Ungaretti e a dialogare con loro, guidati dai loro insegnanti: una pagina di scuola viva che significa “speranza” e che spinge, attraverso una sfida appassionante, a leggere le parole del passato come ipotesi per conoscere e incontrare il proprio presente, vagliando ogni pagina alla luce della propria esperienza personale, permettendo così il grande rischio: la scoperta di qualcosa di così grande e bello che può cambiare la vita per sempre.

 

Commenti Facebook