Sanpietroavellana.shop. Il primo e-commerce istituzionale d’Italia

151

E’ online Sanpietroavellana.shop, il primo e-commerce istituzionale d’Italia, ideato dal
Comune di San Pietro Avellana (IS), il paese del tartufo, in Molise. Un sito web
finanziato dal Ministero degli Affari Regionali, grazie ad un bando a cui il Comune
altomolisano, guidato dal sindaco Francesco Lombardi, ha partecipato ed ha vinto.

L’obiettivo: unire i produttori e i commercianti di San Pietro Avellana in una
innovativa piattaforma online che possa far conoscere e degustare in tutta Italia i sapori
più autentici della natura dell’Alto Molise. Un luogo dall’importante valore ambientale. San
Pietro Avellana è immersa tra i boschi rigogliosi della Riserva della Biosfera Mab
UNESCO Alto Molise, una delle 19 riserve italiane che si distinguono per il valore della
biodiversità. Inoltre fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo.


Sanpietroavellana.shop – https://sanpietroavellana.shop/ – ideato in un momento in
cui il mondo non faceva ancora i conti con la pandemia, e che ora acquisisce ancora più
rilevanza, è anche uno strumento nuovo di promozione del territorio, che valorizza il
paese simbolo del tartufo del Molise, le sue peculiarità, e nello stesso tempo diventa una
vetrina per i prodotti tipici locali. Un luogo in cui poter acquistare e ricevere direttamente
a casa prodotti artigianali creati con il tartufo bianco e nero, ma anche i formaggi come il
caciocavallo, i salumi come salsicce e soppressate, i liquori caratteristici della zona, come
la genziana, la ratafia o la liquirizia.

Prodotti abbinati in comode box da spedire, con un assortimento di gusti e una selezione di produzioni tipiche che rappresentano il meglio dei sapori di San Pietro Avellana. Il sito rappresenta la prima versione dell’ecommerce che sarà progressivamente migliorato e ottimizzato sulla base dei feedback degli utenti dell’analisi dei dati.

«Siamo orgogliosi di aver creato questa nuova opportunità di sviluppo del territorio –
commenta il sindaco di San Pietro Avellana Francesco Lombardi -. Un’opportunità per i
piccoli commercianti di produzioni di alta qualità che spesso da soli non possono
approcciarsi nello stesso modo al grande mercato digitale. Sanpietroavellana.shop è un
primo passo per quello che potrebbe diventare il negozio del territorio della Riserva della
Biosfera MaB UNESCO Alto Molise. L’idea è di implementarlo e di farlo diventare l’e-
commerce di tutto il territorio».


A trasformare l’idea del progetto in realtà, due professionisti locali: il web developer
Mario Covotta, che si è occupato della progettazione e sviluppo del sito web, e la giornalista Adelina Zarlenga, che ha curato i contenuti, i testi e le immagini, l’attività di
ufficio stampa e i social network.


Mai come in questo periodo storico, in cui bisogna convivere con il Covid19, la possibilità
di acquistare sul web e di ricevere beni e cibo a casa si è rivelata più necessaria. Ma l’idea di Sanpietroavellana.shop non risponde alle logiche della grande distribuzione. Si tratta, invece, di un vero e proprio negozio del paese, un’unione di piccoli negozi che fanno squadra per rendere più riconoscibili le proprie produzioni artigianali e
caratteristiche, e per dare nuove opportunità all’economia locale.

«Sanpietroavellana.shop ha diversi vantaggi – spiega Sonia Tonti, una delle
commercianti aderenti al progetto -. Si può fare un’unica spedizione che racchiude i più
disparati prodotti tipici del paese, rendendo riconoscibile l’identità di San Pietro Avellana.

È un’opportunità per i commercianti che non hanno un’e-commerce della propria attività e possono così approcciarsi ad un nuovo mercato. Ed è un’occasione per fare rete tra noi,
per conoscere e scambiarci i clienti: chi compra un prodotto al tartufo potrebbe voler
acquistare anche un salume locale, un liquore o un formaggio e viceversa».


Creare un nuovo servizio per tutti coloro che sono lontani dalla propria terra e non
vogliono rinunciare ai suoi sapori, ma anche per quanti vogliono esplorare e conoscere il
Molise attraverso la sua gastronomia. Dietro una crema con il tartufo c’è il lavoro di un
cavatore che si sveglia all’alba e si immerge nei profumi del bosco con il suo cane, c’è
l’impegno a proteggere quel bosco, c’è la capacità di trasformare quel tartufo in un
prodotto nuovo, c’è l’attività di promozione che diventa narrazione dell’identità di questo
territorio.

E c’è quindi la volontà di fare delle produzioni tipiche un’attrazione per il
turismo. Riconoscere un sapore diventa anche lo spunto per visitare il luogo in cui nasce
e scoprire così altre meraviglie che da San Pietro Avellana abbracciano tutto l’Alto Molise
e l’intera regione. Il prodotto tipico che nasce nel territorio che si trasforma in esperienza.

Commenti Facebook