Roccamandolfi e Pietravairano rinnovano il “Patto di Fratellanza”

1060

Domenica 25 ottobre è stato rinnovato per l’ottavo anno di fila il “Patto di Fratellanza” tra il comune di Roccamandolfi e quello di Pietravairano(CE). La delegazione del paese matesino guidata dal sindaco Giacomo Lombardi, dal consigliere Umberto Perretta e dal parroco Don Josè Lopez e da un nutrito gruppo di fedeli con a capo gli “Amici di San Liberato” si è recata nel centro campano per rinnovare il rapporto di amicizia e fraterna riconoscenza tra le due comunità, legate dall’amore e dalla fede nei confronti di San Liberato Martire.
Gli abitanti di Pietravairano, infatti, da sempre sono legati al Santo Martire, che venerano con un lungo tragitto a piedi, che culmina con l’arrivo a Roccamandolfi il venerdì prima di San Liberato(prima domenica di Giugno).
Dopo l’arrivo dei fedeli di Roccamandolfi nel centro casertano, si è celebrata la Santa Messa in onore di San Liberato e di seguito c’è stato l’intervento del sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi e di quello di Pietravairano Francesco Zarone, i due sindaci hanno inteso rafforzare e sottolineare nel loro intervento il legame di stretta e sincera amicizia tra le comunità, ormai duraturo nel tempo e saldo più che mai, che si manifesta nel corso dell’anno anche con reciproche visite nei momenti più significativi e importanti delle due comunità. Le due amministrazioni, inoltre, stanno valutando e ipotizzando anche nuove forme di collaborazione. Dopo la Santa Messa in onore di San Liberato, il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi e il parroco Don Josè Lopez, si sono recati al convento per un saluto alle suore clarisse, che hanno animato il rito religioso con la delicatezza del loro canto. Al termine della cerimonia c’è stato un momento di sana convivialità e gioia tra i due popoli. Un grazie per l’organizzazione dell’evento va agli “Amici di San Liberato” di Roccamandolfi e alla Comunità di Pietravairano per la splendida accoglienza.

Commenti Facebook