Ripristino della condotta di irrigazione dopo la frana di Petacciato

700

Il Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno comunica che è stata riattivata la condotta per l’irrigazione dei terreni agricoli seriamente danneggiata dall’ultima frana nel Comune di Petacciato. Secondo quanto riferisce il presidente del Consorzio di Bonifica di Termoli, Giorgio Manes, gli interventi, fatti in maniera emergenziale, sono provvisori in quanto occorre attendere le adeguate risorse economiche per poter intervenire in modo adeguato e ripristinare definitivamente l’importante condotta idrica. “Voglio pubblicamente ringraziare – ha dichiarato Giorgio Manes – i tecnici e gli operai del Consorzio di Bonifica Trigno e Biferno che, anche in questa occasione, hanno dato prova di professionalità ed alto senso di responsabilità, realizzando celermente gli interventi provvisori che permettono di scongiurare il rischio di drastici danni alle colture ed al reddito delle centinaia di aziende agricole servite da tale condotta, il cui raccolto sarebbe stato gravemente compromesso se non suffragato dalla necessaria irrigazione nella stagione in corso.” Se momentaneamente rassicura la soluzione tampone trovata per l’irrigazione, rimane il problema di affrontare in modo sistematico e strutturale il problema della frana di Petacciato, ma in generale della fragilità del territorio molisano ed italiano nei confronti dei rischi idrogeologici. L’Associazione Nazionale delle Bonifiche, cui aderiscono anche i Consorzi di Bonifica del Molise,  ha presentato, a febbraio scorso al Governo Italiano,  il Piano 2015 per la riduzione del rischio idrogeologico in Italia. La sollecitazione di Giorgio Manes, anche nella sua veste di presidente dell’Unione dei Consorzi di Bonifica del Molise, è che le proposte ed i progetti in esso contenuti possano trovare condivisione ed adeguate risorse per la loro realizzazione.

Commenti Facebook