Problemi nei Servizi Postali: sul sentiero di guerra l’RSU

381

poste internoÈ sul sentiero di guerra l’RSU nonché RLS Armando Bruno De Mattia di Poste Italiane eletto nell’unità produttiva di Isernia. Il rappresentante dei lavoratori De Mattia sollecita un incontro urgente per la risoluzione dei problemi esistenti nei Servizi Postali come il mancato rispetto delle regole concordate e condivise nell’ultimo accordo del 12/04/2013. L’RSU De Mattia e fortemente preoccupato anche per la qualità del servizio erogato alla clientela che mette a rischio l’importante commessa come Equitalia e Amazon, contestualmente rivendica la dotazione di mezzi e strumenti; chiede rassicurazione sulla copertura del servizio con portalettere titolari e scorte;

reclama la perequazione delle zone di recapito, spesso e volentieri, zone o interi comuni non sono serviti con regolarità, in alcuni casi per carenze di personale, in altri perché non sono sostituite le lunghe assenze (infortuni, maternità, gravi patologie, permessi 104, ferie programmate ecc).

Ciò inevitabilmente determina accumulo di giacenze che i responsabili pretenderebbero non fossero segnalate per mera autoreferenzialità e per certificare una qualità virtuale che non è quella percepita dalla clientela. Il De Mattia esige il rispetto dell’accordo 8/20, infatti, con tale accordo è previsto il lavoro dal lunedì al venerdì, ormai il sabato è divenuto un giorno lavorativo che serve per eliminare parte delle giacenze accumulate in settima con il ricorso a continue prestazioni straordinarie senza alcuna preventiva pianificazione e condivisione con i Rappresentanti dei Lavoratori. Il De Mattia con la sua doppia veste, anche di RLS, informa, contestualmente, l’Azienda Poste di intervenire con celerità sul ripristino dell’impianto di riscaldamento nell’Ufficio Postale di Pietrabbondante situato a 1027 metri slm, con le temperature del periodo sotto lo zero, a tal proposito asserisce che senza un intervento immediato e definitivo entro la giornata del giorno 7 gennaio, si vedrà costretto a rivolgersi alle strutture istituzionali competenti sul territorio.
RSU – RLS

Commenti Facebook