Poggio Sannita (IS), l’ Amministrazione comunale precisa: Nessuna chiusura della Casa di riposo

851

“Nessuna chiusura della Casa di riposo Cosmo Maria De Horatiis; rinnovato l’impegno a ricercare le condizioni per arrivare, nel rispetto delle leggi in materia, al rinnovo della convenzione con la Cooperativa GPS; avvio dei lavori di messa in sicurezza della struttura non appena la Regione stanzierà i fondi richiesti”.

E’ quanto ribadito dall’Amministrazione comunale di Poggio Sannita sabato scorso, 23 aprile, nel Palazzo Ducale del centro molisano, nell’incontro pubblico, voluto dalla Giunta comunale guidata da Giuseppe Orlando, dopo le voci allarmistiche circolate circa la cessazione del servizio della Cosmo Maria De Horatiis.

Nella sala delle conferenze del Palazzo Ducale, particolarmente gremita per l’occasione, presente il Prefetto di Isernia, Fernando Guida che ha seguito, fino alla sua conclusione, i lavori. La Regione Molise è stata rappresentata dal Vice Presidente della Giunta, Vittorino Facciolla, dall’Assessore alle Attività Produttive del Molise, Carlo Veneziale, dal consigliere Michele Petraiola. Per l’Amministrazione comunale di Poggio Sannita, oltre al sindaco, Orlando, vi erano il Vice Sindaco, Raffaele Policella, l’Assessore Antonio Amicone e consiglieri comunali di maggioranza e opposizione. L’incontro è stato moderato dal giornalista Filippo Marfisi.

In oltre due ore, il sindaco Orlando, ha dapprima ricostruito, anche grazie all’ausilio di slide che hanno portato all’attenzione generale la documentazione comunale, le principali fasi che hanno caratterizzato le trattative tra Comune di Poggio Sannita e il presidente della Cooperativa GPS, Nicola Di Filippo, ed ha poi risposto alle domande che dalla platea gli sono giunte dai cittadini e dai parenti degli anziani ospiti della struttura.

“Eravamo tenuti a convocare il rappresentante della GPS e all’esito del tavolo tecnico avuto in Comune, notificargli la comunicazione della risoluzione contrattuale del rapporto che, come abbiamo più volte fatto presente, scadrà il prossimo 28 agosto – ha spiegato Orlando -. Parliamo di un accordo datato 2001, superato delle nuove normative che nel frattempo regolano questo tipo di convenzioni e che non hanno favorito l’avvicinamento tra le parti. Nel nostro interesse di amministratori e per il riguardo degli anziani che si trovano nella Cosmo Maria De Horatiis, cercheremo una nuova intesa che possa far mantenere l’attuale gestione e che conservi l’importante e fondamentale rapporto che nel frattempo si è instaurato tra gli ospiti e il personale che lì opera. Come amministrazione non siano stati fermi: da tempo ci siamo attivati presso la Regione che s’accinge a portare a discussione e all’approvazione dell’aula il bilancio (tra giovedì e venerdì della settimana, come ha annunciato l’Assessore Veneziale), tra le cui voce c’è anche lo stanziamento, per 110 mila euro, per gli interventi di cui necessita la Casa di Riposo. A questa somma andranno ad aggiungersi 70mila euro che, come Comune, andremo a reperire, contraendo un mutuo. I due fondi saranno impegnati, come dicevo, per i lavori, che dovranno essere portati a termine entro un anno. Per la realizzazione di scivoli da sistemare sui due lati dell’edificio per l’evacuazione dei pazienti in caso di calamità – tiene a precisare il primo cittadino – occorrerà trovare altre risorse. Nel caso, non dovessimo riuscire a trovare un’intesa con l’attuale gestore, cercheremo innanzitutto di prorogare l’attuale accordo per almeno un altro anno dalla scadenza del 29 agosto prossimo, indiremo un nuovo bando di gara per far proseguire il servizio e con chi subentrerà ci impegneremo a far tutelare gli attuali livelli occupazionali” .

Commenti Facebook