Petrella Tifernina celebra il 50° anniversario di sacerdozio del parroco Don Domenico

2021

SAMSUNG DIGIMAX A503Emozionante la giornata vissuta dalla popolazione dei petrellesi, sabato 4 luglio 2015. La comunità ha celebrato il 50° anniversario dell’ordinazione sacerdotale del parroco Don Domenico Di Franco, ed i 35 anni di servizio presso la parrocchia San Giorgio Martire. Cerimonia solenne officiata da S.E. Mons. Bregantini, con la presenza di altri parroci, diaconi ed allievi seminaristi di Don Domenico. “ Celebrare un giubileo è importante, non solo per la chiesa ma per la comunità intera, nel caso di Don Domenico non solo di Petrella, ma anche di Castellino che gli ha dato i natali e dove è stato ordinato, Castellone di Bojano, la prima parrocchia assegnatagli, a seguire San Polo e Bojano.

E’ singolare come questo parroco, in un certo senso , abbia precorso i tempi, riuscendo a rimanere nei cuori e nei pensieri di tante persone venute oggi a Petrella per questa celebrazione, e soprattutto per essere in grado di individuare e valorizzare carismi e talenti. Con una attenzione caritatevole verso gli anziani ed i giovani, a testimonianza di ciò le tante realtà parrocchiali presenti e le attività svolte”, queste le parole di affetto e ringraziamento del presule Bregantini. “ Io con molta emozione ringrazio tutti i presenti – ha affermato il parroco di Petrella – durante questo percorso il Signore mi ha permesso di incontrare molte persone, di fare esperienze di fede ed umanità. Ricordo con affetto gli anni passati nelle varie parrocchie prima di arrivare a Petrella, dove da insegnante, sono diventato costruttore e poi educatore”. Don Domenico infatti nel corso degli anni è riuscito a far nascere l’Oratorio Salesiano, a costruire una residenza per anziani, un centro di aggregazione Casa Betania, ad insistere, piantando tanti chiodi con pazienza, a costruire i vari gruppi parrocchiali, tuttora funzionanti.

Da primo cittadino esprimo un grande ringraziamento al nostro parroco a nome dell’intera collettività. Una guida spirituale di grande spessore che Petrella ha avuto ed ha per guidare ad un percorso di fede comunitaria, sempre attento e soprattutto propositivo di esperienze dettate dalla condivisione e dalla fraternità, proprio come oggi ci insegna ed esorta a fare Papa Francesco”, così ha ringraziato il sindaco di Petrella Tifernina Alessandro Amoroso. A seguire i ringraziamenti dell’Amministrazione e della comunità di San Polo Matese e Castellino del Biferno.

La celebrazione si è conclusa con la consegna della pergamena della  benedizione di Papa Francesco al 50° anniversario di sacerdozio da parte della comunità petrellese. La celebrazione del giubileo sacerdotale è stata inserita nella celebrazione delle festività di sant’Antonio e del Sacro Cuore, a cura del Comitato Festa, che inoltre ha richiesto ed ottenuto che due sacre reliquie arrivassero a Petrella, la ex massa Corporis e la costola fluttuante di Sant’Antonio accompagnate da padre Luciano Marini.

Commenti Facebook