Pesca al tonno rosso, la Venittelli presenta Risoluzione alla Camera dei Deputati

912

L’impegno dell’onorevole del Partito democratico Laura Venittelli, componente della Commissione agricoltura, è sempre più orientato alla tutela e alla salvaguardia della filiera ittica del Paese.Dopo aver creato sinergie importanti per definire lo sviluppo del bacino del Medio Adriatico, la parlamentare democratica eletta in Molise ha presentato una risoluzione nella XIII commissione permanente della Camera dei Deputati in cui affronta l’annosa questione della pesca del tonno rosso, di cui in Italia ci si approvvigiona con quattro sistemi diversi.
“Adeguare alle reali esigenze delle imbarcazioni la capacità massimale di cattura, tenendo presente il raggiungimento di un equilibrio tra capacità di pesca e possibilità di pesca”. E’ uno degli obiettivi a cui punta una risoluzione che la deputata del Partito Democratico Laura Venittelli, componente in Commissione Agricoltura, ha presentato insieme ai colleghi Nicodemo Oliverio, Francesco Sanni ed Emanuele Cani, per affrontare l’annosa questione del tonno rosso, in vista dell’incremento del 20%, rispetto al 2014, delle quote di tonno rosso pescabile in Italia.
“Vogliamo – continua la deputata democratica – che anche le regioni escluse​ possano beneficiarne e, soprattutto, che si concedano opportunità significative agli operatori ittici che utilizzino sistemi sostenibili per la cattura del tonno rosso, quali palangaro e tonnara fissa”.
“Un ulteriore impegno richiesto al governo – aggiunge Venittelli – è quello di ​limitare, per la pesca non professionale, la cattura di un singolo esemplare ad imbarcazione.
Per la parlamentare del Pd in Commissione agricoltura, la battaglia politica è imperniata sul rafforzamento del sostegno alla ricerca scientifica connessa alla biologia ittica e all’ecosistema marino, coinvolgendo gli enti e le autorità competenti a livello nazionale.

Commenti Facebook