‘No’ al referendum, Gianni Alemanno in Molise

200

Azione nazionale prosegue senza sosta anche in Molise il suo impegno per il “no” al referendum costituzionale. Nei giorni scorsi in regione è arrivato Gianfranco Fini. Mercoledì 30 novembre, invece, sarà il turno di Gianni Alemanno. L’ex primo cittadino della Capitale sarà alle ore 17 a Termoli (l’incontro si svolgerà nei locali di Corso Nazionale n. 89). Insieme a lui ci saranno Carlo Perrella (portavoce regionale di Azione Nazionale), Paolo di Zanna (portavoce provinciale) e Francesco Pilone (portavoce delegato ‘amministratori per il No’). Alemanno e i responsabili molisani di Azione Nazionale alle ore 19,30 si sposteranno a Sepino. Qui incontreranno i cittadini presso la sala consiliare del Comune. Il tour di Alemanno si concluderà in serata a Riccia alle ore 21. L’incontro si svolgerà presso il Salone Beato Stefano (in via Piano della Corte). "La vittoria del No al referendum costituzionale – fanno sapere da Azione Nazionale – potrebbe essere un punto di svolta fondamentale per ripristinare la sovranità popolare nel nostro Paese. Ma non solo; perché dopo un eventuale successo bisognerebbe soprattutto lavorare per per un centrodestra rinnovato ed unito che torni alla guida del Paese e per rilanciare il Sud come motore di sviluppo dell’Italia. L’unico modo per fare una riforma seria è una assemblea costituente, eletta dal popolo. Il Sud è contrario perché questa riforma non riconosce nulla al Mezzogiorno e continua a dare un colpo gravissimo alle province. Proponiamo – aggiungono da Azione Nazionale – una Repubblica presidenziale e la macroregione del Sud. Con queste iniziative e con tante altre idee che sono in fase di sviluppo, si può tenere insieme l’unita nazionale e dare la giusta autonomia al Sud per favorire in maniera decisa un concreto sviluppo e soprattutto nuove opportunità di lavoro. Bisogna far capire agli italiani che si rischia seriamente di far andare indietro il Paese. Non dimentichiamo che l’Italia, malgrado i proclami, è ferma economicamente e in grave crisi".
Un tour, quello di Azione Nazionale, che andrà avanti anche nei prossimi giorni. Infatti i referenti regionali hanno già organizzato anche un appuntamento previsto per giovedì 1 dicembre presso l’aula consiliare del Comune di Cercemaggiore al quale prenderà parte anche l’On. Pasquale Viespoli (già ex sottosegretario al Lavoro).

Commenti

commenti