MoliseCinema rende omaggio a Monica Vitti con la video mostra “La magia di Monica” in collaborazione con la Cineteca Nazionale

Oggi 3 Agosto una serie di appuntamenti animeranno le piazze e i vicoli del borgo di Casacalenda con un fitto programma di proiezioni, eventi e ospiti presenti alla 20a edizione di MoliseCinema.

Il festival renderà omaggio a Monica Vitti con La magia di Monicauna video-mostra che ripercorre la carriera di una tra le più grandi interpreti del cinema italiano attraverso circa 70 scatti tratti dai suoi film più celebri. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale-CSC. La video-mostraè accompagnata dalle musiche del compositore Davide Cavuti. Il pubblico potrà vederla, alle 20.30, proiettata sullo schermo dell’Arena grande.

Alle 20.45, all’arena Grande, l’incontro con  Maria Di Biase e Corrado Nuzzo, il duo comico il cui sodalizio artistico va avanti dal 2002 e che si racconterà al pubblico del festival.

Mancino Naturale di Salvatore Allocca è il secondo lungometraggio in concorso sarà presentato dal regista alle 21.30 in Arena Grande. Il film, che vede nel cast Claudia Gerini, racconta la storia di Isabella, madre vedova in un quartiere popolare di Latina. Con lei il figlio Paolo, chiamato così in onore di Paolo Rossi con la speranza che diventi un calciatore professionista. Isabella nel tentativo di inseguire il suo sogno cade preda di personaggi senza scrupoli del mondo calcistico giovanile e dovrà fare i conti con i problemi della vita quotidiana e con i fantasmi del suo passato.

Presso il Cinema-Teatro dalle 17.00 comincerà la selezione di Paesi in corto. Concorso corti internazionali. Si parte con Chicken di Anastassiya Biryucheva, dal Kazakistan. Due ragazzi, abbandonati dai loro padri, cercano di fare i primi passi importanti della vita. Karim è un teppista, arrabbiato con i suoi genitori. La sua prossima vittima è Artur, un adolescente muto che ruba le uova di gallina.

Airborne di Andrzej Jobczyk, arrivadallaPolonia. Una surreale collisione tra il mondo della natura e quello delle macchine volanti…dove anche un attacco aereo può trasformarsi in un atto d’amore.

Switch di  Gidon Dayan Forse, daIsraeleUna coppia chassidica di ebrei ortodossi si è appena sposata. La loro automobile viene rubata. Devono contattare l’assicurazione trovandosi di fronte a una scelta che riguarda il loro matrimonio.

Kierre di Salla Sorri e Eva-Maria Koskinrn, arrivadallaFinlandia. Anna riconosce Jasmine, che la bullizzava ai tempi della scuola. Jasmine porta sua figlia alla scuola di danza dove insegna Jasmine. All’inizio le due donne cercano di comportarsi in maniera civile ma c’è qualcosa che sta per scoppiare sotto la superfice.

Nell’ambito della selezione Frontiere. Concorso documentari, al cinema teatro sarà presentato alle 18.00 Rue Garibaldi di Federico Francioni, alla presenza del regista. I fratelli Ines e Rafik hanno vent’anni e lavorano da dieci. Di origini tunisine ma cresciuti in Sicilia, da poco tempo si sono trasferiti nella periferia di Parigi in cui trascorrono un’esistenza precaria, fatta di interruzioni, cambiamenti e umiliazioni sul posto di lavoro. Nella loro casa a Rue Garibaldi, l’uno diventa lo specchio dell’altro; qui, il tempo si sospende e la città si fa sempre più lontana, così come i loro sogni e le loro ambizioni. 

Il secondo documentario in gara è Telling My Son’s Land di Ilaria JovineeRoberto Mariotti. La proiezione è prevista all’arena piccola alle ore 22.00, alla presenza dei registi. Nancy Porsia, giornalista freelance, si reca in Libia nel 2011, quattro giorni dopo la morte di Gheddafi. Trasferitasi definitivamente nel Paese, per un lungo periodo è l’unica giornalista internazionale a raccontare il suo travagliato processo di democratizzazione. A causa della pubblicazione di un’inchiesta sulla collusione della Guardia Costiera Libica con il traffico di migranti, incinta di un bimbo per metà libico, nel 2017 è costretta a lasciare il Paese. Nonostante ciò, Nancy non si arrende e rimane lontana dalla terra di suo figlio. Il doc è preceduto alle 21.00, sempre in arena piccola,  di Kintsugi. Riparare con l’oro, di Gianluca Praitano, in collaborazione con Lilt (Lega italiana per la Lotta contro i Tumori), seguito da letture di Barbara Petti.

Fuori concorso, nell’ambito della sezione Festival partner, sempre il 3 agosto sono previste le proiezioni di Intolerance, di Giuliano Giacomelli. De L’ultima Habanera di  Carlo Licheri; di Danza matta di Vanja Victor Kabir Tognola e de La tecnica, di Clemente De Muro e Davide Mardegan. Appuntamento al cinema teatro, a partire dalle 12.30.

Per la sezione, non competitiva Girare il Molise sarà proiettato al cinema teatro alle 11.15,   El vestido de Dora – un’intensa storia familiare – di Maxi Manzo, alla presenza del  regista,  giovane italo argentino, che ha da sempre un legame speciale con le sue radici italiane.

Tra gli eventi della seconda giornata del festival alle 19.00, al parco cinema,  sarà presentato il libro Un ponte tra città e paeseItalia lontana e Le città sono una soluzione. Con gli autori Filippo Tantillo Paolo Testa ne parlano Giovanni Di StasiRosa Marcogliese e Luigi Pece.

Conclude la giornata il  MoliseCinema Nights – Barcellona Cafè alle 23.00 Dj set di  Lore Martini.

MoliseCinema è diretto da Federico Pommier Vincelli. Il Festival è organizzato dall’Associazione MoliseCinema. Promosso da Regione Molise e Comune di Casacalenda, ha il patrocinio e il contributo della Direzione Cinema del Ministero della Culura (MIC).

Si avvale della collaborazione delle aziende: La Molisana, Biosapori, La Fonte nuova, Di Fonzo, Steiger-Kalena, Di Majo-Norante, Il Mondo verde, Roxy bar e dell’associazione LILT (Lega italiana lotta contro i tumori), della cooperativa Kooinè, della cooperativa Nardacchione e della Fondazione Caradonio Di Blasio.

PROGRAMMA 2022 – mercoledi 3 agosto

Cinema-Teatro
10.30 MoliseCinema scuolaCosa non è, 6’; La vita nuova, 8’; Sàkura, 7’; La ragazza nel pallone 5’; Uncinetto 6’.
11.15 Girare il MoliseEl vestido de Dora, Maxi Manzo, 71’. Incontro con il regista.
12.30 Festival partnerIntolerance, Giuliano Giacomelli, 14’; L’ultima Habanera, Carlo Licheri, 18’; Danza matta, Vanja Victor Kabir Tognola, 5’; La tecnica, Clemente De Muro, Davide Mardegan, 10’.

17.00 Paesi in corto. Concorso corti internazionaliChicken, Anastassiya Biryucheva, Kazakistan, 20’; Airborne, Andrzej Jobczyk, Polonia, 8’; Switch, Gidon Dayan Forse, Israele, 13’; Kierre, Salla Sorri, Eva-Maria Koskinrn, Finlandia, 18’.
18.00 Frontiere. Concorso documentariRue Garibaldi, Federico Francioni, 72’. Incontro con il regista.


Parco cinema
19.00 Libri. Un ponte tra città e paeseItalia lontana e Le città sono una soluzione. Con gli autori Filippo Tantillo e Paolo Testa ne parlano Giovanni Di Stasi, Rosa Marcogliese e Luigi Pece.

Arena
20.30 La magia di Monica. Omaggio a Monica Vitti in collaborazione con la Cineteca Nazionale.
20.45 LiveMaria Di Biase e Corrado Nuzzo (evento prenotabile: [email protected])
21.30 Paesi in lungo. Concorso lungometraggi. Mancino naturale, di Salvatore Allocca, con Claudia Gerini, 106’. Incontro con il regista.

Arena Piccola
21.00 PartnerKintsugi. Riparare con l’oro, di Gianluca Praitano, in collaborazione con Lilt (Lega italiana per la Lotta contro i Tumori), 10′. Seguito da letture di Barbara Petti.
22.00 Frontiere. Concorso documentari. Telling My Son’s Land, Ilaria Jovine e Roberto Mariotti, 84’. Incontro con i registi.

MoliseCinema Nights – Barcellona Cafè
23.00 Dj set Lore Martini

Commenti Facebook