La mozione GranManze in Consiglio regionale. La Giunta vincolata a relazionare sugli sviluppi futuri

401

consi regionCome previsto dalla Statuto, si è svolta nel pomeriggio di oggi una seduta del consiglio regionale del Molise. Per il vero la riunione si sarebbe dovuta svolgere nella mattina ma considerata la visita del ministro Cecile Kyenge, il presidente del consiglio Niro ha aggiornato alle ore 15:30 i lavori. All’ordine del giorno, al punto numero 26, campeggia la proposta di legge Frattura-Niro, riguardo le modifiche allo statuto regionale attraverso le quali si aprirebbero le porte alla nomina del quinto assessore. Nessuna inversione però è stata chiesta in apertura, quindi si è proceduto secondo l’ordine previsto.

Primo punto discusso la mozione a firma di diversi consiglieri di maggioranza ed opposizione che impegna la giunta regionale a riferire sulla questione della Filiera Granmanze. Il dibattito ha visto gli  interventi in aula dei consiglieri Manzo e Fusco, a cui è seguito quello conclusivo dell’assessore regionale all’agricoltura Vittorino Facciolla. L ‘esponente di governo attraverso un articolato intervento ha dichiarato che la giunta ha lavorato sul tema in maniera trasparente e con atti amministrativi sempre puntuali ed attenti, senza tralasciare minimamente la concertazione con le associazioni di categoria e tutti i soggetti interessati dalla questione, compresi, naturalmente gli amministratori dei comuni interessati.
Gli aspetti positivi e negativi del progetto sono stati esaminati attentamente dai consigli comunali basso molisani, ai quali si sonno aggiunte tutte le valutazioni  tecniche della regione, comprese anche delle eccezioni sollevate dall’ente su alcuni aspetti del progetto complessivo. La conoscenza che si ha sulla questione per Facciolla è ampia e meticolosa ed ogni azione è stata sempre vagliata con attenzione. Ad oggi, ha poi affermato,  si resta in attesa delle valutazioni e delle decisioni che l’investitore privato Granarolo dovesse prendere nel prossimo futuro tenendo in considerazione le istanze mostrate dall’Ente sul percorso da seguire.
Al termine della discussione si è proceduto alla votazione della mozione, approvata all’unanimità dai presenti e che vincolerà la Giunta regionale ad aggiornare il consiglio sugli ulteriori e futuri sviluppi della vicenda.

Commenti Facebook