I prodotti tipici del molise presso il padiglione Coldiretti deliziano i cinque sensi dei visitatori di Expo

730

Da lunedì mattina tutti e cinque i sensi delle migliaia di visitatori di EXPO a Milano vengono deliziati dai prodotti tipici del Molise, proposti dagli agricoltori presso il padiglione di Coldiretti “No Farmers No Party”, all’inizio del cardo sud. Già da lontano la vista è colpita dai ricchi ed animati gazebi gialli del Mercato di Campagna, allestito dalle aziende agricole molisane davanti al padiglione di Coldiretti. In un EXPO altamente mediatica, in cui il cibo viene raccontata, nel padiglione Coldiretti il tatto ha la possibilità di toccarli davvero i prodotti agroalimentari tipici del Molise, l’olfatto di sentirne le fragranze ed i profumi, il gusto di assaggiarli, l’udito di ascoltare la esperienze ed i consigli direttamente dagli agricoltori che hanno realizzato, con il loro lavoro, le delizie. E’ il Molise reale da vivere, quello che Coldiretti sta proponendo all’EXPO, e che sarà presente fino a giovedì 8 ottobre. Già all’inizio della mattinata di lunedì l’area dinamica di Coldiretti è stata invasa da tantissime persone che hanno apprezzato la colazione con pane e marmellata o pane ed olio extravergine di oliva, offerta dagli agricoltori molisani. Successo poi per il tagliere di salumi e formaggi che hanno testimoniato dello splendore dei pascoli delle montagne e colline del Molise e della loro aria salubre. Ma vi è anche gioioso divertimento con la fattoria didattica, ovvero “l’arte del creare”, che insieme al “laboratorio di pasta fresca e manipolazione della creta”, ha coinvolto in particolar modo i bambini, con grande soddisfazione dei genitori che finalmente li hanno visti attratti dalla manualità rispetto ai tani giochi virtuali che invadono la loro vita. Il pranzo, sempre rigorosamente con prodotti del Molise, è preparato da chef molisani che, nella cucina del Roof garden di Coldiretti, stanno dando il meglio di sé per anticipare le squisitezze che troveranno nei loro locali i visitatori che, incuriositi, vorranno venire in regione. Ma vi sono anche approfondimento come il convegno, svoltosi lunedì, su “Percorsi e modelli di successo dell’Agriturismo Italiano”, che tante potenzialità di ulteriore sviluppo ha in Molise. E naturalmente Coldiretti Molise non poteva far mancare il folklore, con il suggestivo concerto delle campane del gruppo folkloristico “Agnone Cenacolo Colturale”, con gli storici costumi locali. E fino a giovedì si replica in entusiasmo e bontà, ma ogni giorno ci saranno eventi nuovi e proposte diverse, con la stessa voglia di sorprendere che ha il Molise verso i turisti che avranno la possibilità di venire nella regione, con territori e paesaggi stupendi e la capacità di produrre cibo, arte e cultura.

Commenti Facebook