Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’intervento di Vincenzo Niro

695

vincenzo niro1Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza per ricordare il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Da tale data sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione, tra questi anche l’Italia nel 1991.

In occasione del XXIV Anniversario di tale importante ricorrenza, il Presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Niro, osserva come “nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza di garantire i diritti dei più piccoli, ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, continuano ad essere vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati e a vivere spesso in condizioni di grande precarietà. E’ vero – aggiunge Niro – che questa Convenzione
rappresenta il più importante strumento giuridico a disposizione di tutti i soggetti istituzionali e non, che si battono per assicurare ad ogni bambino le medesime opportunità di tutela e di crescita, ma è anche vero che il percorso tracciato da essa deve essere associato a un’attenzione particolare da parte di tutta la società. Non sempre, infatti, – prosegue il vertice di Palazzo Moffa – si è in grado di cogliere le necessità dei più piccoli, spesso la capacità di ascolto è limitata. Importante, quindi, sarà sostenere una sensibilizzazione generale volta a promuovere una cultura condivisa del rispetto dei minori che coinvolga tutti gli attori, dalle istituzioni, alla scuola, fino alle realtà che si occupano di infanzia. Creare le condizioni affinché ogni ragazzo possa vivere serenamente e in totale sicurezza la propria età, sviluppando la propria autonomia di giudizio e di scelta, – conclude il presidente Niro – equivarrà a investire sul nostro futuro e sulla qualità della vita della nostra società”.

Commenti Facebook