“Giornata dell’emigrazione molisana nel mondo” da Jelsi in diretta streaming

898

Sarà visibile in tutto il mondo la prima edizione della “Giornata dell’emigrazione molisana nel mondo” che si terrà oggi domenica 6 dicembre, a Jelsi con inizio alle ore 17. Grazie alla diretta streaming i nostri corregionali avranno modo di seguire da ogni angolo del globo l’evento che si annuncia di notevole spessore vista la presenza di diversi artisti nazionali e internazionali. Organizzata dalla Presidenza del Consiglio regionale del Molise, in collaborazione con l’Assessorato dei molisani nel mondo, la Giornata avrà come cornice la Chiesa Madre “S. Andrea Apostolo” di Jelsi. L’evento sarà incentrato sull’analisi dell’emigrazione molisana dagli inizi del 900 ai giorni d’oggi, con il ricordo della tragedia mineraria di Monongah, dove morirono 87 molisani. La Giornata sull’emigrazione, istituita con legge regionale 12/2015, ricade nel giorno in cui si ricorda la morte di Padre Tedeschi, originario di Jelsi, emigrato in Argentina e brutalmente assassinato a Buenos Aires a causa del suo attivismo per i più poveri.
A presentare la Giornata sarà il noto attore molisano Maurizio Santilli, il maestro Piero Ricci con il gruppo “Nova Musa” allieterà l’evento con le note soavi della sua zampogna. Due ore di manifestazione nelle quali diverse personalità del mondo politico e della società civile vorranno consolidare e saldare il legame mai sciolto tra i nostri concittadini emigrati e coloro che invece sono rimasti.
L’ufficio di Presidenza del Consiglio regionale mai come adesso ha inteso promuovere iniziative atte a rinforzare e consolidare il legame di sangue con i corregionali che vivono all’estero, con la terra di origine, e ad implementare e valorizzare nuove forme di scambi commerciali ed economici.
Nel corso della cerimonia, inoltre, verranno conferite 4 onorificenze ad altrettanti personaggi nati in Molise che si sono distinti all’estero e la cui fama è nota in tutto il mondo. “Questa giornata deve costituire una giornata di festa e di rilancio delle tradizioni e della cultura Molisana” il pensiero del Presidente Cotugno “le onorificenze che verranno consegnate a quattro molisani costituiscono solo il meritato riconoscimento a coloro che quotidianamente fuori dai confini, tengono altro il nome della nostra Regione”.

Commenti Facebook