Dissesto stradale e infrastrutture: il Comitato dei Sindaci,Provincia di Campobasso e i parroci convocano incontro

969

I sindaci di Acquaviva Collecroce, Castelmauro, Mafalda, Montefalcone nel Sannio, Palata, San Felice del Molise e Tavenna si sono autoconvocati il giorno 29 dicembre ad Acquaviva Collecroce per tornare a discutere sul gravissimo problema dello stato di gravissimo abbandono in cui versano l’insieme delle infrastrutture stradali di collegamento dell’area.
La mancata o insufficiente manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, oltre a non garantire una sufficienza sicurezza, è diventata causa di un disagio crescente che investe le famiglie, costrette a viaggiare per accedere a servizi indispensabili, e le attività economiche.
I ‘tracciati rimasti’, ormai, costituiscono un serio ostacolo ai collegamenti tra i comuni e tra l’area ed i centri di servizio più importanti della regione e della costa.  Situazione, questa, che finisce per aggravare il rischio di isolamento e rafforza la tendenza all’abbandono.
Questo è il dato di realtà. Inaccettabile ed irrazionale per molti versi. Nonostante le numerose prese di posizione in forma singola ed associata da parte dei Sindaci rivolte alla Provincia, Regione e soprattutto allo Stato centrale affinché provveda predisponendo finanziamenti adeguati, così come stà accadendo per le altre parti del paese.
Per questo i sindaci riuniti salutano come fatto estremamente positivo la recente presa di posizione dei parroci dei comuni dell’area che coinvolge il territorio vasto del Basso Molise.  Convinti che questa battaglia può essere vinta solo attraverso la mobilitazione di un vasto fronte di forze.
Pertanto, allo scopo di decidere quali iniziative assumere per ‘spingere’ affinché si dia soluzione definitiva al problema, il Comitato dei Sindaci assieme alla Provincia di Campobasso ed i parroci,  invitano le forze politiche, sociali e culturali interessate, nell’incontro che si terrà a Mafalda per il giorno 7 gennaio, alle ore 18.00 presso la sala consiliare.

Commenti Facebook