Di Nunzio: lo sviluppo del turismo moliano riparta dal recupero di boerghi e centri storici

666

cons di nunzioPresso Palazzo Lanfranchi a Matera, il Consigliere delegato al Turismo Domenico Di Nunzio, unitamente al Presidente del Comitato Promotore del Club UNESCO Campobasso Francesco Ruccolo, ha presenziato alla prima delle tre giornate di studio organizzate dall’UNESCO, dall’ ITKY ( international tradition knowledge institute) e dal Ministero dei Beni e le Attivita’ Culturali e del Turismo. La cornice entro cui si sono svolti i lavori, è quella dell’evoluzione che ha avuto negli ultimi quarant’anni il concetto di Patrimonio Culturale, a partire proprio dalla Convenzione UNESCO sulla Protezione del patrimonio culturale e naturale del 1972.

Il Consigliere Di Nunzio è intervenuto esplicando le linee programmatiche che si intendono perseguire per lo sviluppo del turismo molisano, ponendo l’accento sul recupero dei centri storici e dei borghi molisani a fini turistico-ricettivi e sull’obiettivo 4 T (Territorio, Tratturi, Tartufi e Tintiglia)  riscuotendo l’apprezzamento degli altri relatori provenienti da Spagna, Messico, Israele e Regno Unito oltre alle rappresentanze delle comunità locali nazionali quali  Pollica, Gravina di Puglia, Bagno a Ripoli e ovviamente Matera.
Inoltre, il Consigliere Di Nunzio ha espresso sostegno pieno alla candidatura di Matera quale Capitale europea della cultura 2019.
A fine lavori della prima giornata, e’ stata riservata particolare attenzione alla Regione Molise che ha avuto la possibilità di far conoscere le proprie peculiarità enogastronomiche con un buffet organizzato a cura del comitato promotore UNESCO di Campobasso con prodotti tipici molisani.

Commenti Facebook