Convegno conclusivo del progetto inLatte

897

Produrre caciocavallo molisano di alta qualità risolvendo la problematica relativa ai reflui di lavorazione da oggi è possibile. E’ questo il risultato centrale ottenuto grazie alle azioni condotte nell’ambito del progetto inLatte finanziato dalla Regione Molise attraverso il PSR 2007-13 Misura 124 e realizzato dal Dipartimento Agricoltura Ambiente e Alimenti dell’Università degli Studi del Molise insieme all’azienda casearia Caseificio Molisano L. Barone e all’azienda zootecnica Discenza. Un traguardo di non poco conto che verrà illustrato, alla presenza del Governatore Paolo Di Laura Frattura, dell’Assessore regionale Vittorino Facciolla, del Rettore Giammaria Palmieri e del Presidente dell’ARA Molise Paride Di Memmo, in occasione del convegno conclusivo del progetto inLatte che si terrà il19 Dicembre, a partire dalle ore 9:00, presso la sala Parlamentino della Regione Molise in via Genova nella città di Campobasso.

Elemento centrale del convegno sarà la tavola rotonda “Cooperazione nella Filiera Agro-Alimentare – Trasferimento tecnologico e Fondi Europei per lo Sviluppo Regionale”, presieduta dal Direttore dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione del CNR Raffaele Coppola, alla quale prenderanno parte il Direttore del DIAAA Emanuele Marconi, il Direttore dell’Ara Molise Francesco D’Orsi, Luca Marracino di Unioncamere, il proRettore Fabio Pilla, il delegato del Rettore Gilda Antonelli, il responsabile del FESR Molise Massimo Pillarella. I risultati del progetto infatti sono proprio il frutto di una efficiente cooperazione tra il mondo della ricerca e le aziende dell’intera filiera lattiero-casearia. Il progetto, prefiggendosi lo scopo di incrementare la competitività del comparto lattiero-caseario bovino della Regione Molise, ha promosso azioni volte a sviluppare, validare e collaudare strumenti tecnologici e biotecnologici tali da permettere la valorizzazione di formaggi di eccellenza con chiara identità territoriale, quali il Caciocavallo, nonché volte a recuperare e valorizzare residui di lavorazione a forte impatto ambientale, quali il siero e la scotta. Ad esporre le innovazioni introdotte e trasferite attraverso le azioni progettuali saranno i responsabili scientifici del progetto inLatte Elena Sorrentino, Elisabetta Salimei e Gianfranco Panfili nonché Serena Niro, Patrizio Tremonte, Marina Forleo e Nadia Palmieri.
I lavori convegnistici saranno gestiti dal comitato organizzatore composto da Mariantonietta Succi, Luca Tipaldi, Patrizio Tremonte e Elena Sorrentino dell’Unimol e da Luigi Perrella del Caseificio Molisano L. Barone.

Commenti Facebook