Coldiretti Giovane Impresa: prioritarie le reti informatiche per il Molise

448

coldiretti-informatica1“Per il Molise sono prioritarie le reti informatiche per le più moderne tecnologie di informazione e comunicazione, che giocano un ruolo chiave nel migliorare la competitività del settore agricolo e forestale, nel determinare una migliore qualità della vita per la popolazione e gli operatori rurali, nel favorire la diversificazione dell’economia rurale ,mettendo a disposizione servizi indispensabili e minimizzando la percezione di isolamento sociale, oltre che fisico, che è la causa principale dell’abbandono dei territori rurali.”

È il commento di Tommaso Giagnacovo,  Delegato regionale di Giovani Impresa Coldiretti Molise, ai risultati di un’analisi della Coldiretti, sulla base di uno studio Agriventure/Campagna Amica, dal quale si evidenziano le grandi potenzialità, ancora inespresse, di crescita per il commercio alimentare su internet. I dati di mercato – rileva Impresa Giovani di Coldiretti Molise – mettono in evidenza che in Italia solo il 9% degli utenti, che fanno acquisti su internet, hanno comprato prodotti alimentari, con un peso sul fatturato complessivo e-commerce intorno all’1,2% (la percentuale più bassa nell’Unione Europea), contro il dato della Gran Bretagna che si attesta al 5,5% (il più alto nell’Unione Europea). Gli italiani hanno preferito, fino ad ora, usare internet per acquistare elettronica (5 per cento), assicurazioni (6 per cento), turismo (24 per cento) e, soprattutto, servizi per il  tempo libero (57 per cento). Il potenziale di crescita per il cibo in Italia è, quindi, enorme, con oltre il 29 per cento degli italiani che dichiara, comunque, di fare ricerche sul web per confrontare prezzi e caratteristiche dei cibi.

Secondo l’analisi Coldiretti/Censis, si tratta di un numero non lontano dai 15 milioni di persone, nel complesso, e in particolare sono oltre 5,7 milioni a farlo regolarmente. In questo contesto, però, un vero boom – precisa la Coldiretti Molise – si sta registrando per le prenotazioni on line per acquisti di prossimità, anche direttamente dal produttore a chilometri zero, che consentono di verificare direttamente le condizioni di produzione. Una opportunità offerta dalle iniziative di successo che sono state avviate anche nella rete dei punti vendita e dei mercati degli agricoltori di Campagna Amica.

“Il grave stato di ritardo, che abbiamo in Molise, – sottolinea Tommaso Giagnacovo – nella messa a disposizione, in particolar modo per i tantissimi piccoli centri rurali della regione, di adeguate reti per l’accesso veloce ad internet, penalizza sempre di più sia i giovani imprenditori agricoli che, in genere, tutti i residenti in Molise. Insieme alla copertura di tutti i territori molisani da parte della linea veloce di internet, auspichiamo che i Comuni molisani  già coperti si attrezzino per garantire, nelle adiacenze delle sedi municipali, delle aree con una connessione veloce senza fili ad internet, gratuita per i cittadini, al fine di contribuire a combattere lo spopolamento dei piccoli centri rurali.”

Commenti Facebook