Circumlacuale,ipotizzato danno erariale per 17,5 milioni. I nomi dei 25 segnalati alla Corte dei Conti

1030

Doveva essere un’arteria strategica per la mobilità interna di Molise, Campania e Puglia, ma dopo 14 anni dall’aggiudicazione dei lavori è stata realizzata solo una galleria di 200 metri, a fronte del progetto che prevedeva la ‘Circumlacuale’, lunga quasi tre chilometri, vicino il lago di Occhito, in provincia di Campobasso. La Guardia di Finanza ipotizza un danno erariale di circa 17,5 mln di euro per l’arteria mai completata ed ha segnalato alla Procura della Corte dei Conti 25 persone. Si tratta di funzionari e dirigenti della comunità montana ‘Fortore Molisano’, della Regione Molise e del Provveditorato interregionale per le opere pubbliche di Campania e Molise e alcuni amministratori comunali e regionali, tra ex e attuali. Ci sono anche l’ex governatore Michele Iorio e gli ex assessori regionali della giunta di centrodestra Nicola Cavaliere, Angiolina Fusco Perrella, Franco Giorgio Marinelli, Salvatore Muccilli, Nicola Passarelli, Luigi Velardi e Gianfranco Vitagliano, tra le 25 persone segnalate dalla Guardia di Finanza di Campobasso alla Corte dei Conti nell’ambito dell’inchiesta sulla realizzazione della ‘Circumlacuale’ (ipotizzato un danno erariale da 17 milioni e mezzo di euro).
Coinvolti pure Giuseppe Abbamondi (progettista e direttore dei lavori), Luigi Barbieri (sindaco di San Giuliano di Puglia e responsabile dello Sportello unico per l’edilizia) e Enzo Di Grezia (nella duplice veste di presidente della commissione di collaudo tecnico-amministrativo in corso d’opera e di commissario straordinario della Comunità Montana di Riccia).
Nella lista ci sono poi Antonio Francioni (all’epoca direttore generale della Regione), Giorgio Marone (nel suo ruolo di collaudatore sismico in corso d’opera e componente della commissione di collaudo tecnico-amministrativo in corso d’opera), Giuseppe Giarrusso, Giuseppe Campolieti e Mario Giuseppe Martino (tutti e tre in qualità di ex commissari della Comunità Montana di Riccia), Donato Carlea (Commissario straordinario), Claudio Falcione (nella qualità di Responsabile unico del procedimento), Mario Consiglio (nella veste di Responsabile unico del procedimento), Nicola Cefaratti e Matteo Iacovelli (entrambi nella loro qualità di supporto al Rup), Giovanni Lapenna (responsabile dello sportello Unico per l’ edilizia del Comune di San Giuliano di Puglia), Giuseppe Di Donato (rappresentante legale della Gsd costruzioni), Rosanna Renzi (responsabile dell’ufficio Deposito progetti, violazioni e repressioni, coordinamento e pareri in seno al servizio tecnico per le costruzioni in zona sismica di Campobasso della Regione Molise) e Nicola Selvaggio (componente della commissione di collaudo tecnico-amministrativo in corso d’opera). (ANSA)

Commenti Facebook