Chiesto il dissequestro del distributore Agip. Gli avvocati difensori: estraneità del gestore ai clan camorristici

548

Gli Avvocati Carmen Elisa Romano e Gianfederico Cecanese hanno presentato istanza di riesame al Tribunale penale di Napoli per chiedere il dissequestro del distributore di carburante Agip sito in Vinchiaturo sequestrato nell’ambito della vasta operazione che ha portato all’arresto di tanti affiliati ad alcuni clan camorristici. Con riferimento alla situazione del loro assistito D. Vitale, i difensori hanno precisato che il medesimo “non è persona indagata per i reati per i quali si procede” ed, in particolare, hanno chiarito che “non vi è stata alcuna operazione di interposizione fittizia riconducibile alla “gestione” del distributore da parte di clan camorristici del Napoletano, atteso che l’impianto Agip e il bar pertinenziale sono stati rilevati in gestione direttamente dalla Società Eni s.p.a.” così come dimostrato da una copiosa documentazione che i legali di fiducia hanno prodotto per dimostrare, inoltre, l’estraneità del loro assistito ai fatti emersi nel corso della indagini.

Tra qualche giorno si saprà se il tribunale accoglierà o meno l’istanza.

Commenti Facebook