Bilancio di Previsione 2015 provinciale, Durante esprime voto favorevole

678

Il consigliere provinciale di Campobasso, Michele Durante (Possibile), ha espresso il suo voto favorevole al bilancio di Previsione 2015 dell’Ente che è stato discusso in mattinata nella seduta del Consiglio. “In realtà – ha spiegato – sono tre anni che questo bilancio non è veritiero perché la Provincia non può fare il suo dovere, così come i Comuni e gli altri Enti locali, perchè il governo nazionale ha intrapreso una una gravissima azione dolosa contro il territorio spogliandolo di fondi, di funzioni e di rappresentanza. Il documento in sè – ha sottolineato Durante – è uno spettacolare esempio di maquillage finanziario che non si vede nemmeno nelle migliori società di consulenza privata. Basti notare che ci sono 11 milioni di indebitamento per far quadrare i conti, a causa dei minori trasferimenti da parte dello Stato che, di certo, sanciscono la fine della programmazione finanziaria, ma che rappresentano nel merito un atto di responsabilità e coraggio da parte dei tecnici che lavorano per questa struttura”.
Una struttura per la quale “questo bilancio di Previsione odierno sarà il canto del cigno – ha rimarcato Durante – ma che risorgerà domani con un Consiglio che non sarà più eletto dai cittadini e e non avrà più alcuna rappresentanza perché i sindaci dei centri maggiori ne potranno decidere la composizione; avrà meno servizi da offrire ai cittadini in termini di strade, scuole e politiche ambientali serie con ancora meno fondi a disposizione e dovrà richiederli, con il cappello in mano, alla Regione e al governo a prescindere dalla ‘filiera istituzionale’, sia essa di centrosinistra sia essa di centrodestra, che io ho sempre osteggiato. A chi giova, dunque, uno scippo di democrazia in piena regola da parte di un governo nazionale che porta avanti la politica dell’asso pigliatutto? Non a noi e nemmeno al territorio, certo – ha concluso il consigliere di Possibile – ma questo voto favorevole è un atto di solidarità per esaltare il coraggio e la dedizione di chi ha fatto funzionare questo Ente in condizioni proibitive”.

Commenti Facebook