A Morrone del Sannio, il Molise esiste. Santa Maria in Casalpiano, Luogo del Cuore del Fai

233

Santa Maria in Casalpiano è un “Luogo del Cuore” del Fai, grazie a tutti i morronesi e amici che si sono mobilitati raccogliendo quasi 3000 firme. L’estate scorsa, giunta la notizia che il luogo era stato candidato, un passaparola fitto ha raggiunto centinaia di persone che hanno contribuito da tutta Italia, ma vale la pena dire, da tutto il mondo, per far volare il nome dell’Abbazia di Santa Maria.

Il Comitato, che si è costituito in maniera spontanea per promuovere la raccolta firme, è ora orgoglioso, felice del risultato raggiunto e vuole condividere questo successo con tutti i sostenitori. Per chi non lo conoscesse, il sito è ricco di storia, infatti qui la nobildonna romana Rectina tornò reduce dall’eruzione di Pompei, portata in salvo da Plinio il Vecchio. Come sappiamo tutto questo? Perché uno schiavo liberto, felice del ritorno della signora, immortalò su un’ara votiva l’accaduto.

Anche Alberto Angela nel suo “I tre giorni di Pompei” narra l’episodio. Ma i Morronesi sono devoti a Santa Maria soprattutto per la chiesa romanica, dove ancora oggi si svolgono cerimonie molto sentite e partecipate.

Il covid probabilmente ha impedito una ancor più massiccia adesione, ma non ha scalfito la fiducia di un popolo nel proprio passato e nel futuro. Ora la speranza è che si possa promuovere, valorizzare e dare il giusto risalto a questa perla molisana, densa di storia e devozione, che ha sfidato i secoli e conquistato un posto nei cuori di tutti.

Un grande ringraziamento ovviamente va tributato al Fai, che ha dato a questo territorio un’occasione così preziosa.

Il Comitato Santa Maria in Casalpiano

Commenti Facebook