58 pale eoliche al confine con il Molise: Gestore Servizi Energetici chiede chiarimenti

1030

Il Direttore degli Affari Legali del G.S.E. – Gestore Servizi Energetici è intervenuto ufficialmente con la Regione Campania per chiedere chiarimenti sulle procedure di autorizzazione per n. 58 Pale Eoliche da installare a  confine con il Molise nel territorio dei comuni di Circello, Santa Croce del Sannio e Morcone. Su sollecitazione del Consigliere Regionale della Campania, Giulia Abbate e del Vice Presidente del Molise, Michele Petraroia, era stato posto il problema del mancato coinvolgimento nell’iter di autorizzazione degli uffici molisani del Ministero dei Beni Culturali e della Regione Molise, sollevando dubbi sulla correttezza del procedimento.
L’intervento del G.S.E. assume i rilievi sollevati e sollecita la Regione Campania a chiarire il percorso seguito, offrendo alle popolazioni della Valle del Tammaro maggiori certezze sul rispetto della normativa a tutela degli agricoltori, dell’ambiente e del paesaggio.
Per il territorio regionale nel suo complesso permane il rischio di una devastazione su larga scala connessa con le possibili autorizzazioni di oltre 2 mila nuove pale eoliche che andrebbero a stravolgere irreversibilmente i crinali molisani.
La recente proposta di legge “Misure urgenti per la gestione coordinata delle energie rinnovabili e la tutela della biodiversità nella Regione Molise” al momento in discussione in Terza Commissione Consiliare mira a salvaguardare il territorio ma è indispensabile procedere con somma urgenza implementando la stessa proposta con un articolato più severo ed adottando ogni atto amministrativo utile a salvaguardare il turismo, l’agricoltura, l’artigianato e un modello di sviluppo compatibile e sostenibile.

Commenti Facebook