Scomparsa di Nicolino Colalillo/ messaggi di cordoglio della politica molisana

301

«Ci sono momenti nella vita di ciascuno di noi in cui diventa estremamente complicato e difficile trovare le parole e le frasi giuste rispetto ad un evento triste, soprattutto quando ad andarsene è una persona che è parte integrante della tua memoria e alla quale sei legato da ricordi cari e indelebili, da affetto e stima fuori dal comune.
Nicola Colalillo lascia in me e in quanti hanno avuto modo di conoscerlo un vuoto incolmabile. Galantuomo d’altri tempi, persona buona e generosa, imprenditore di successo, politico per servizio alla collettività, indissolubilmente legato al suo territorio, Bojano e l’Area matesina, del quale è stato sempre strenuo difensore e uno degli artefici del suo sviluppo economico.
Sindaco di Bojano, presidente della Comunità montana Matese, consigliere regionale, assessore, presidente del Consiglio regionale.
Era un ottimista, Nicola Colalillo, pronto a dispensare un sorriso pieno di umanità anche nelle situazioni più difficili. Innamorato della sua terra e della sua gente, credeva fermamente nelle potenzialità di un territorio nel quale aveva investito in proprio con la sua attività e che riteneva potesse competere alla pari, se non di più, con altre realtà del Paese.
Una visione che lo ha accompagnato per tutta la sua esistenza e che ha sempre caratterizzato il suo impegno politico.
Noi lo ricorderemo così: è il modo migliore per rendergli onore e dirgli grazie per tutto ciò che ha fatto.
Alla moglie, Immacolata, e ai figli, Giovanni e Mario, giunga la vicinanza mia personale e quella della Regione Molise»
Donato Toma – Presidente Regione Molise

Alla notizia della scomparsa del politico boianese Nicolino Colalillo, già Presidente dell’Assemblea Consiliare, il Presidente del Consiglio regionale, Salvatore Micone, ha dichiarato:
“La scomparsa di Nicolino Colalillo rappresenta una grave perdita per il Molise e per i molisani. Uomo mite, gentile, elegante nel vestire, ma soprattutto nel comportamento, Colalillo ha rappresentato la sua Boiano, il suo Matese e il suo Molise nelle istituzioni con decoro, professionalità, sensibilità politica e intelligenza di governo. Indimenticato sindaco della sua città, quindi Presidente della Comunità Montana Matese, Nicolino Colalillo è stato più volte Consigliere regionale, Presidente di Commissione, Assessore regionale, arrivando a ricoprire poi la carica di Presidente della massima Assise legislativa regionale. In quest’ultimo incarico si è distinto per una direzione dell’Assemblea svolta con grande equilibrio e indiscussa capacità di tutela e salvaguardare del buon e sano rapporto tra maggioranza e minoranza. Imprenditore lungimirante, ha saputo rendere la propria azienda produttrice di benessere per la comunità in cui insisteva, non mancando di farle svolgere l’importante ruolo sociale che la Costituzione affida alle imprese. Colalillo resta un esempio da seguire per i politici di questa epoca essendo stato il suo impegno politico, istituzionale ed umano capace di generare convinti consensi nei cittadini e forte rispetto negli avversari politici. Il Consiglio regionale tutto, mio tramite, lo ricorda con affetto e stima, rappresentando ai familiari il proprio cordoglio e cristiana commozione”.

Ho appreso della scomparsa di Nicola Colalillo con profonda commozione. Sindaco di Bojano, presidente della Comunità montana Matese, Consigliere regionale, Assessore, presidente del Consiglio regionale, Nicola Colalillo è stato uno dei protagonisti della vita politica molisana. Colalillo ha amato la tua città e ha dato tutto te stesso per migliorarla, ma prima che un amministratore è stato una persona perbene al servizio dei cittadini. Competenza, serietà, onestà e rispetto hanno sempre contraddistinto la sua attività politico-amministrativa. Alla sua famiglia esprimo il mio cordoglio e la mia vicinanza. Massimiliano Scarabeo

In occasione della scomparsa dell’ex Presidente del Consiglio regionale, Nicolino Colalillo, il Presidente dell’Associazione ex Consiglieri regionali del Molise, Gaspero Di Lisa, ha dichiarato:
“Nicolino Colalillo: personaggio politico di primo piano (negli anni 1975/95) della comunità di Boiano, capoluogo e riferimento socio politico unanimemente riconosciuto del versante molisano del Matese, ieri (14 aprile 2019 – Domenica delle Palme), di buon mattino si è spento serenamente, dopo lunga degenza, nella sua casa, premurosamente assistito dai figli e dalla moglie, fino all’ultimo respiro.
Era nato a Boiano il 3 novembre 1933, quindi, si era inoltrato nell’ottantaseiesimo anno di vita, superando notevoli difficoltà di salute, che, in questi ultimi anni, avevano ridotto permanentemente a letto un uomo dinamico ed intraprendente, che si era speso per la famiglia, per l’azienda e per la sua Città, di cui andava orgoglioso.
Aveva coronato il suo corso di studi con il conseguimento della laurea in Economia e Commercio, titolo messo immediatamente a frutto nello studio di Commercialista e Revisore dei Conti e con il lavoro svolto inizialmente nell’area matesina, poi estesa anche fuori Regione (come consigliere dalla INSUD), maturando esperienze e competenze di altro livello.
Le sue competenze le ha espresse nella FINMOLISE, nel Consorzio Industriale di Termoli e in quello di Campobasso-Boiano e in tutte le realtà economiche che avevano bisogno di una guida nelle fasi della crescita degli anni Settanta-Novanta dei secolo scorso.
Anche nella Democrazia Cristiana, partito al quale si era iscritto nel 1969, veniva richiesto il suo parere tecnico nei piani di sviluppo e per la chiarezza della corretta linea della sana amministrazione delle pubbliche risorse.
I cittadini e il Consiglio Comunale della Città di Boiano lo vollero Sindaco nel 1975 e Presidente della Comunità Montana “Matese” (fino al 1980), rinnovandogli la fiducia per il successivo mandato del 1985.
I buoni risultati conseguiti e le capacità dimostrate gli valsero la promozione a Consigliere Regionale nella IV (1985)e V (1990) Legislatura.
Assessore alla Sanità nella prima Giunta (90-91) di Enrico Santoro e successivamente Presidente dell’Assemblea Legislativa.
Nel 1994 ha seguito le sorti della DC nel Partito Popolare Italiano e nel 1995 con il Centro Cristiano Democratico si è candidato ed è stato eletto ancora una volta con 1984 preferenze.
Un corso partitico e politico di tutto riguardo, conferente con la sua indole, con il patrimonio dei valori e con la carica di generosità, messi a disposizione di chi richiedeva il suo impegno e aiuto.
La rettitudine, che – nella buona amministrazione – coincide con la corretta tenuta dei conti e con il massimo ordine e trasparenza del bilancio, era l’obiettivo garantito durante la sua presenza in Consiglio Regionale, attraverso il serrato e proficuo confronto con l’alto livello di competenza anche dei tecnici e dirigenti regionali del tempo.
Tutti i Consiglieri della DC confidavano in lui, quando si caricava di ampie relazioni da svolgere nelle sedute fiume del bilancio.
La sua capacità, chiarezza ed efficacia espositiva sortivano sempre i positivi effetti dell’approvazione dello strumento contabile, che riusciva a rendere flessibile alle esigenze sociali e politiche della circostanza.
Per tanti anni ha dato voce e rappresentanza alla Città di Boiano e alle comunità del bacino delle sorgenti del Biferno, di cui conosceva risorse e problemi.
Oggi questa realtà socio-politica gli rende omaggio e saluta questo suo figlio generoso, traendo esempio da lui per continuare nella ricerca e realizzazione degli obiettivi del bene comune.
L’Associazione degli ex Consiglieri Regionali del Molise e i singoli associati, ringraziano la famiglia per aver consentito ed agevolato il Dott. Nicolino Colalillo nello svolgimento dell’attività politica a favore della nostra Regione e porgono sincere condoglianze alla moglie e ai figli per il dolore degli affetti feriti. Associazione ex Consiglieri Regionali del Molise

Commenti Facebook