Presentato il movimento civico/culturale Segnale Civico

586

logo segnale civicoE' stato presentato a Campobasso il nuovo Movimento  civico/culturale    denominato “ Segnale Civico”che vedrà uniti per la prossima tornata elettorale delle elezioni amministrative 2014 Associazioni e movimenti del panorama politico locale,  rappresentanti del mondo giovanile, delle categorie professionali, produttive e sociali.La volontà del costituendo movimento  è quella di proporsi in maniera attiva  nelle  nuove dinamiche del confronto politico con un azione amministrativa fondata su cose semplici, concrete e su obiettivi realisticamente raggiungibili; per dare ad  ogni singolo cittadino  la possibilità di apportare il proprio personale contributo e di essere soggetto attivo nei processi decisionali che riguardano il futuro dell’intera comunità.

Segnale Civico è:
1.    un movimento fondato sulle persone, sui loro valori e sulle loro competenze. Sono persone autentiche e oneste intellettualmente. Possono portare contributi ideali e professionali diversi ma credono nel valore e nel fondamento delle istituzioni locali e nazionali. Ritengono essenziali il confronto, il dialogo, l'ascolto delle ragioni altrui.
2.    un movimento di cittadini che ritiene ormai intollerabile il degrado della politica, delle istituzioni e della pubblica amministrazione.
3.    un movimento che chiama a raccolta tutti i cittadini che vogliano impegnarsi per uscire da una fase di eterna emergenza, di polemiche strumentali, di contrapposizioni alimentate da interessi personali o di gruppi ristretti.
4.    un movimento che auspica un profondo rinnovamento della politica e tale perché perseguito da persone, pratiche, comportamenti e linguaggi nuovi
5.    un movimento di proposta e non di protesta, che sostiene la necessità di riprogrammare l’intero sistema politico e sociale. A partire dalle vere priorità e dai bisogni fondamentali, ma con lo sguardo puntato al futuro
6.    un movimento consapevole che le riforme costano, ma che le risorse pubbliche sono state in questi anni dissipate e che un debito enorme obbliga a bilanci austeri e investimenti molto selettivi
7.    un movimento che in un mondo in rapidissima evoluzione vuole e deve sapere cogliere tutte le potenzialità di positivo mutamento
8.    un movimento che crede nelle grandi potenzialità creative e ri-costruttive di Internet e dei social media ,pertanto ci rivolgiamo a tutte le persone che sono state ingannate da chi pensa solo ai numeri . E' il tempo della politica che si fa' interprete dei sogni e del lavoro nella quotidianita' e che chiede passione e coraggio.
9.    un movimento che chiama a raccolta le comunità locali su progetti innovativi e condivisi, in una logica di integrazione pubblico/privato che possa anche svolgere funzioni di welfare sostitutivo, nei casi in cui lo Stato sia inadempiente o assente
10.    un movimento che chiede inderogabili politiche di salvaguardia del territorio, del paesaggio, delle risorse naturali, ma altrettanto forti incentivi e sostegni all’intera filiera della green economy
11.    un movimento che ritiene la tradizione (culturale, gastronomica, produttiva tra le altre ) un grande valore, ma da coniugare con la più avanzata ricerca scientifica e tecnologica .
Ora, a partire dai limiti di queste esperienze,che non rinneghiamo,ma che vogliamo profondamente ripensare,ci rivolgiamo verso un obbiettivo piu' ampio,verso una navigazione diversa che ci porti a nuovi incontri e nuove sintesi,per il futuro della nostra CITTA'.

Commenti

commenti