Nuova stretta del Governo? Si pensa a rendere tutta l’Italia zona rossa o arancione nelle giornate festive più a rischio

187

Il governo sta valutando di intervenire con nuove misure più restrittive nei giorni da Natale a Capodanno, chiudendo ristoranti e bar anche a pranzo.

Nessun passo indietro, affermano voci governative, anzi. Si sta pensando a un irrigidimento delle norme anti contagio nei giorni festivi e prefestivi: l’idea sul tavolo è quella di rendere tutta l’Italia zona rossa o arancione nelle giornate più a rischio.

Unica eccezione, una deroga agli spostamenti tra i piccoli comuni: a chi abita in città sotto i 5.000 abitanti potrebbe essere data la possibilità di spostarsi anche fuori dal Comune entro i 30 chilometri.

Le modifiche alle misure contenute nel decreto e nel Dpcm Natale, sono state al centro della riunione del premier Giuseppe Conte con i capidelegazione, il ministro delle Regioni Francesco Boccia, il sottosegretario Riccardo Fraccaro, il ministro dei Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.

L’esecutivo sembra intenzionato a varare un nuovo Dpcm e si vocifera di un lockdown almeno nel periodo clou delle feste di Natale. Quindi non modifiche ma un Dpcm ad hoc.

Commenti Facebook