Il turismo invernale molisano va rilanciato: i soldi ci sono, basta impegnarli

239

er la prima volta, oggi, i Comuni del comprensorio di Campitello Matese  si sono presentati uniti in Consiglio regionale per difendere quello che ritengo essere un bene prezioso per il Molise. Sia a livello naturalistico che finanziario con la sua stazione sciistica.

Sono sempre state un convinto assertore delle azioni di rilancio perseguendo, da sempre, la logica del coinvolgimento dei Comuni.

Tanto da aver sostenuto la realizzazione di un Consorzio degli sport invernali inserendo, per la prima volta, anche la città di Capracotta .

Oggi è arrivata finalmente l’opportunità per dare maggiore rilievo ai Comuni mettendo al sicuro la proprietà delle strutture che devono restare in mano pubblica. L’ho detto anche in tempi non sospetti .

Spero che si impegnino subito gli 8 milioni del Patto per il Molise non ancora impegnati per finanziare, per la prima volta, il comprensorio sciistico di San Massimo.

E spero che i 30 milioni del CIS, che possono essere utilizzati anche per il finanziamento del comprensorio di Roccamandolfi,  possano essere la vera scintilla che dia rilancio al turismo invernale in Molise.

Michele Iorio

Commenti Facebook