Coronavirus/Nuovo DPCM: cosa cambia da oggi

462

Entra in vigore oggi, lunedì 7 settembre, il nuovo DPCM con cui il Governo Conte andrà a prorogare i divieti fissati il 10 agosto scorso. La scadenza per questo nuovo provvedimento è fissata al 30 settembre 2020.


Trasporti pubblici:
Le mascherine sono obbligatorie anche sui mezzi pubblici, dove sono state confermate le regole decise dopo il confronto con le Regioni. La capienza massima è stata portata all’80%, un dato che riguarda tanto i posti a sedere quanto chi viaggia in piedi.

Inoltre, vi è l’obbligo di prevedere paratie laddove non è possibile garantire il distanziamento.
Gli scuolabus potranno viaggiare con la capienza massima consentita nei casi in cui il tempo di permanenza degli alunni sul mezzo non supera i 15 minuti.

Gli studenti con età superiore ai 6 anni compiuti dovranno indossare la mascherina al momento della salita sul mezzo, a meno che non sia possibile l’allineamento degli alunni su posti singoli escludendo così il posizionamento “a faccia a faccia”.


Stadi e Discoteche:
Gli Stadi restano chiusi: le prime partite del campionato della Serie A resteranno senza pubblico (in questi giorni si era discusso di una possibile riapertura parziale).


Restano chiuse anche le discoteche.


Ricongiungimenti:
Le coppie che vivono in Stati differenti possono ricongiursi, in quanto nel nuovo DPCM si legge che “è consentito l’ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio, l’abitazione e la residenza di una persona, anche non convivente, con la quale vi sia una stabile relazione affettiva”.


Tamponi obbligatori:
Viene confermata anche la validità dell’ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto scorso, la quale obbliga coloro che nei 14 giorni antecedenti al rientro in italia abbiano soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna a sottoporsi al tampone.


Sono autorizzati al rientro coloro che si sono già sottoposti al test nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale; in alternativa il tampone viene sottoposto direttamente in aeroporto o comunque entro 48 ore dall’ingresso in Italia.


Obbligo mascherine:
Nel nuovo Dpcm confermate le misure del precedente Decreto: mascherine obbligatorie al chiuso, inclusi sui mezzi di trasporto, e obbligatorie nei luoghi aperti dove non si potrà mantenere il distanziamento sociale.


Restano valide le misure sul rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramento.

Come già scritto nel Dpcm di agosto: “Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti”.

Commenti Facebook